Kate Kingsbury

Cavalieri Templari (Los Caballeros Templarios)

CAVALIERI TEMPLARI SEQUENZA TEMPORALE

1970 (8 marzo): Nazario Moreno González nasce ad Apatzingán, Michoacán, in Messico.

Anni '1980: si forma La Familia Michoacán (LFM), inizialmente come gruppo di vigilantes che cercavano la giustizia sociale.

1986: Moreno emigra negli Stati Uniti.

Anni '1990: La Familia Michoacána diventa il gruppo paramilitare del Cartello del Golfo, che cerca di prendere il controllo dei cartelli della droga rivali.

2003: Moreno torna a Michoacán con Servando Gómez Martínez e José de Jesús Méndez Vargas. Moreno ha iniziato a organizzare LFM in un cartello della droga. Moreno è diventato il leader spirituale di LFM.

2006: Il governo messicano dichiara guerra ai cartelli della droga.

2010: Moreno è stato presumibilmente ucciso dalle autorità messicane in una sparatoria ad Apatzingán, nel Michoacán, ma nessun corpo è mai stato prodotto dalla polizia.

2011: LFM si divide in varie fazioni. Gómez creò i Cavalieri Templari (Los Caballeros Templarios (CT).

2012: Ci sono stati avvistamenti di Moreno, che secondo alcune persone è stato resuscitato per guidare i Cavalieri Templari. Gomez ha pubblicato un video in cui ha invitato altri cartelli a unire le forze contro il principale cartello in Messico, Los Zetas. Le popolazioni indigene a Guerrero iniziarono a insorgere contro il CT.

2014 (marzo): Moreno è stato confermato ucciso, anche se chi lo ha ucciso è rimasta oggetto di controversia.

2015: Gomez viene catturato e imprigionato.

2015: CT perde il potere con la morte ufficiale di Moreno e la cattura di Gomez.

2020: a Zitácuaro, Michoacán, le forze armate hanno preso d'assalto un rifugio presumibilmente appartenente a membri della LFM, che hanno confermato che stavano ancora operando, anche se solo in celle frammentate.

STORIA DEL FONDATORE / GRUPPO

Il Gruppo dei Cavalieri Templari, noto come Los Caballeros Templarios (CT), ebbe origine a Michoacán, in Messico. Il gruppo si è formato come una propaggine di un precedente cartello, noto come La Familia Michoacán (LFM) o The Michoacán Family (Soboslai 2020). Negli anni '1980, LFM è emerso come aspiranti vigilantes. Fondata originariamente a Tierra Caliente (Terra calda) nel sud-ovest del Michoacán, LFM ha affermato che il suo obiettivo era fornire sicurezza e proteggere le persone nella regione dall'invasione dei cartelli e dalla loro violenza. In effetti, inizialmente sono stati accolti da molti poiché hanno giustiziato noti criminali nella loro regione che la polizia aveva trattato impunemente. A poco a poco, il gruppo si è trasformato sempre più in criminale insurrezione quando acquisirono nuovi leader. Uno di questi leader negli anni 2000 è stato Nazario Moreno González (di seguito Moreno o Nazario), noto anche come "El Más Loco" (Il più pazzo) o "El Chayo" (Il rosario), che è rapidamente cresciuto all'interno della LFM per assumere il ruolo leader spirituale (Kingsbury 2019; Mekenkamp 2022; Grillo 2016). [Immagine a destra]

Secondo fonti biografiche e presumibilmente autobiografiche (Grillo 2016; Mekenkamp 2022), Moreno da adolescente ha vissuto in California, dove ha incontrato persone che spacciavano apertamente di droga in un nascondiglio vicino a casa sua. Questo sembra averlo impressionato. Alla fine iniziò lui stesso a vendere marijuana, facendo avanti e indietro tra il Messico e gli Stati Uniti per trafficare ganja coltivata nel suo paese d'origine. Coloro che lo conoscevano lo descrivevano come bellicoso e spesso ubriaco e lapidato. La sua rabbia aumentò solo dopo che quattro dei suoi fratelli furono assassinati in una serie di omicidi.

Il suo temperamento bellicoso e imprevedibile, che gli è valso l'appellativo di “el mas loco” (il più pazzo), si è ulteriormente deteriorato nel 1994. Quell'anno Moreno rischia la morte per un brutale pestaggio quando, a seguito di un litigio durante una partita di calcio amatoriale, è stato ripetutamente preso a calci in testa. Il suo cranio era fratturato. I chirurghi hanno dovuto inserire una placca di metallo per tenere insieme il suo cranio. La ferita e il trattamento hanno aggravato le sue condizioni mentali. Le sue visioni e allucinazioni potrebbero essere state dovute alla lesione al cervello e alla conseguente infiammazione. A causa della lastra di metallo, si dice che quando agitato il viso e la fronte di Moreno si gonfiassero in modo sconcertante.

Secondo quanto riferito, la sofferenza e lo shock causati dalla morte di suo fratello e dalla sua quasi morte hanno indotto Moreno a riesaminare la sua vita. Per superare la sua dipendenza dall'alcol, Moreno si è rivolto ad Alcolisti Anonimi e il programma in dodici fasi lo ha aiutato a raggiungere la sobrietà. Ha anche scoperto il cristianesimo evangelico, dopo essere stato coinvolto nel cattolicesimo e nei testimoni di Geova in precedenza nella sua vita. Era attratto dall'idea che si potesse essere "Born Again". Tuttavia, cambiare la propria vita in meglio sembra aver significato acquisire potere, ricchezza e rispetto come signore della droga. Fu anche attratto dall'idea di aderire a un codice morale forte e di diventare un soldato di Cristo, un'ideologia che Nazario avrebbe implementato all'interno di LFM, e successivamente di nuovo all'interno di CT. Nella versione che ha costruito, ha incoraggiato i suoi fanti a fare violenza in nome di Dio e a seguire il suo codice d'onore narco.

Nell'agosto 2003, Armando Valencia Cornello, il più potente signore della droga del Michoacán, è stato arrestato. Moreno tornò a Tierra Caliente e con Gómez e José de Jesús Méndez Vargas (o "El Chango") (di seguito, Méndez), e iniziò a unire LFM in un cartello potente e mortale che fu coinvolto nel commercio ipertrofico della metanfetamina. [Immagine a destra] Moreno e Gomez si sono separati per creare il Cartel Templarios (CT). Sono stati coinvolti in estorsioni di agricoltori locali, traffico di migranti negli Stati Uniti, estrazione illegale, commercio sessuale, traffico illegale di benzina (noto come huachicolero), traffico di armi e appropriazione di fonti d'acqua.

Un evento che ha esemplificato la brutalità e il tentativo di legittimazione religiosa da parte di LFM si è verificato il 6 settembre 2006 a Uruapan, nel Michoacán. LFM ha scaricato su una pista da ballo locale le teste di cinque uomini che si dice fossero Los Zetas con un messaggio che affermava: “La famiglia non uccide per compenso, non uccide donne o innocenti. Solo chi merita di farlo morirà. Tutti capiscono: questa è la giustizia divina». Il messaggio dimostrava la convinzione di Nazario che stava facendo l'opera di Dio e che stava proteggendo il popolo, dimostrando la bizzarra mescolanza di retorica populista, anti-establishment ed evangelica che predicava. LFM ha anche replicato le punizioni in stile Antico Testamento con crocifissioni e fustigazioni (Sanchez 2020: 40).

Più in generale, Moreno si è inquadrato, con i suoi co-fondatori, come un salvatore che avrebbe fatto giustizia dove il governo federale stava fallendo. Ad esempio, nel 2006, il gruppo ha pubblicato un annuncio su numerosi giornali con il titolo "MISSIONE:"

Sradicare dallo stato di Michoacán rapimenti, estorsioni di persona e per telefono, omicidi pagati, rapimenti rapidi, furti di rimorchi e auto, rapine in casa perpetrate da persone come quelle citate, che hanno reso lo stato di Michoacán un luogo insicuro. Il nostro unico motivo è che amiamo il nostro stato e non siamo più disposti a vedere calpestata la dignità del nostro popolo” (Grayson 2006:179-218).

Nel dicembre 2010, secondo quanto riferito, Moreno è stato ucciso in una sparatoria con le autorità messicane ad Apatzingán, nel Michoacán. Le autorità messicane hanno celebrato la presunta vittoria. Tuttavia, nessun corpo è stato mai trovato e la morte di Moreno non è mai stata confermata. Mentre il governo messicano continuava a sostenere che Moreno fosse morto, gli avvistamenti di lui divennero frequenti, tanto che era altamente improbabile che fosse stato ucciso nel 2010, ma piuttosto fingeva la morte mentre dirigeva CT dietro le quinte con Gómez (Grillo 2016). LFM si è poi frantumato. Méndez e le persone a lui fedeli rimasero in LFM, che divenne La Nueva Familia Michoacana.

Se LFM era un banco di prova, CT doveva essere il prodotto finale del narco-evangelismo di Moreno. Sia Moreno che Gómez hanno abbracciato il legame tra religione e narcotraffico, vedendolo come un modo per organizzare il loro cartello sia ideologicamente che strutturalmente. Inoltre, entrambi erano appartenuti a movimenti evangelici negli Stati Uniti e avevano esaltato un'ideologia cristiana militante. Trovarono ispirazione nei Cavalieri Templari, uno dei maggiori ordini religiosi militari che nacquero dal movimento crociato (1096-1102). Conosciuti per la loro ferocia, i Cavalieri Templari originali trascorsero la loro vita a proteggere il territorio cristiano, fino alla morte se necessario. Mentre alcuni prestavano servizio militare temporaneo come atto di devozione, per i sedicenti monaci guerrieri che facevano la guerra in nome di Dio divenne uno stile di vita. Questo simbolismo attirava i leader del cartello e legittimava anche giovani violenti pronti a fare tutto ciò che era necessario per servire e proteggere fino alla morte il loro narco-territorio, apparentemente in nome di Dio.

Facendo un passo avanti rispetto a LFM, i cui elementi religiosi erano stati in gran parte basati sul testo e sulla prassi, Moreno e Gómez iniziarono a utilizzare elementi strutturali, simboli e terminologia dagli originali Cavalieri Templari delle Crociate nei rituali e nell'organizzazione del loro cartello.

Nell'agosto 2012, Gómez ha pubblicato un video che cercava di galvanizzare altri cartelli affinché si unissero al CT contro il loro nemico più potente e il principale sindacato della droga in quel momento, Los Zetas. Sullo sfondo di una parete con foto di Che Guevara e Pancho Villa, oltre a una bandiera messicana, Gómez non solo ha delineato i piani del CT, ma ha anche dettagliato il "Codice dei Cavalieri Templari di Michoacán" che li ha raffigurati ancora una volta come onorevoli, santi guerrieri che combattono per la salvezza del popolo di Michoacán. Una strategia per creare un potere allargato del CT era stabilire uno stato ombra finanziando le campagne politiche di numerosi politici di Michoacán, tra cui Fausto Vallejo Figueroa, un membro del PRI eletto al governatorato di Michoacán. Dopo aver preso la sua posizione di governatore, il CT ha pubblicamente ricordato a Vallejo e ad altri politici di rispettare i loro accordi con il loro sindacato.

Il CT aveva gradualmente ampliato il suo narco-territorio nel vicino Guerrero, gran parte del quale era sotto il suo controllo. Guerrero ha una grande popolazione indigena, con i popoli Nahua, Tlapaneco e Amuzgo. Molte di queste comunità indigene hanno cercato a lungo il controllo indipendente della loro terra e di mantenere i loro popoli e i loro magri profitti al sicuro di fronte a gruppi invadenti, solitamente violenti, che volevano solo estorcere entrate dai loro territori. Come parte di tali sforzi per resistere alle forze esterne dannose per il loro benessere, molte comunità indigene hanno una tradizione di organizzare forze di polizia volontarie quando necessario. Conosciuti come "Policía Comunitaria" (polizia di comunità) e tollerati dal governo federale, tali gruppi di polizia di comunità sono stati generalmente meno suscettibili alla corruzione esterna e hanno beneficiato di un sostegno locale molto maggiore rispetto alle controparti ufficiali del governo. Nel 2012, i popoli indigeni hanno iniziato a resistere alle estorsioni CT, ai rapimenti e all'aumento della violenza all'interno delle loro comunità. Sebbene ci fosse stata una precedente rivolta contro il CT a Cheran, Michoacán, questa non aveva guadagnato molto slancio. A Guerrero, più comunità, sebbene scarsamente armate, unirono le forze e presto altre città e villaggi non indigeni si mobilitarono per la causa. Questi movimenti di vigilantes crebbero, contandosi a centinaia e man mano che le loro comunità ristabilivano l'ordine, riprendevano il controllo delle loro terre e producevano e salvaguardavano la loro gente.

Altri a Michoacán che avevano precedentemente accettato il messaggio di insurrezione spirituale del CT iniziarono a prendere atto degli eventi ea riconoscere la devastazione che il CT aveva causato alle loro comunità. Ciò ha portato alla nascita di altri “autodefensas” (gruppi di autodifesa) (Perez 2018). Nel Michoacán relativamente più ricco, grazie ai finanziamenti di uomini d'affari locali, tali gruppi erano ancora meglio armati, organizzati ed equipaggiati per combattere il CT. Questi vigilantes di Michoacán hanno ottenuto un sostegno significativo.

Nel 2013, le autodefensas avevano sviluppato tattiche e aumentato di numero in modo tale che all'interno di Michoacán il movimento copriva molti comuni. All'inizio, il governo federale di Città del Messico ha denunciato le azioni dei vigilantes, ma nel novembre 2013, dopo aver assistito al successo di tali autodifese nel liberare aree di terra dal controllo del CT, il governo federale ha cambiato posizione. Come osserva Ernst (2019),

...le autodefensa erano come un cavallo di Troia. Lavorando mano nella mano con il governo federale, hanno fratturato i Templari. Il regno crollò, lasciando una scia di feudi in guerra guidati principalmente da ex comandanti Templari di medio livello.

Il sostegno popolare ai vigilantes ha raggiunto il massimo storico e il governo, sotto il presidente Pena-Nieto, pur non approvandoli ufficialmente, ha chiuso un occhio sulle loro attività. Nel frattempo, truppe militari sono state dispiegate per impadronirsi del porto di Lazaro Cardenas, che il CT aveva precedentemente controllato e utilizzato nelle sue attività illegali.

Entro il 2014, le forze di sicurezza del governo e i vigilantes hanno unito le forze per indebolire la presa del CT. A gennaio è stato arrestato Dionisio Loya Plancarte, uno dei membri più anziani del cartello. Nel marzo 2014 Moreno è stato nuovamente ucciso ma questa volta un corpo, confermato suo, è stato prodotto dalle autorità. [Immagine a destra] La storia ufficiale era che fosse stato assassinato in una sparatoria con le autorità messicane. Si dice, tuttavia, che Moreno sia stato ucciso da quelli all'interno del suo stesso entourage. Si dice che, stanchi del suo comportamento folle e combattivo e delle estorsioni che compiva sulla gente del posto, si unissero ai vigilantes per rovesciare il CT dall'interno. Tuttavia, non desiderosi di affrontare vendetta per omicidio, hanno consegnato il corpo del narcos alla polizia in modo che potessero avere la gloria di rivendicare l'omicidio. (Garcia 2016; Grillo 2016) Mentre questa volta la morte di Moreno è stata confermata, molti Michoacanos si sono rifiutati di crederci, sostenendo che fosse una bufala. Se non fosse stato davvero ucciso nel 2010, come si potrebbe presumere che sia stato effettivamente ucciso nel 2014, hanno ipotizzato. Ancora oggi a Michoacán, uno degli stati più religiosi del Messico, ci sono ancora alcuni che credono che San Nazario continui a proteggerli e guidarli.

Nonostante vivesse nell'immaginario popolare come un narco-santo, con la morte di Moreno, il potere del CT iniziò a diminuire mentre la popolazione locale cercava di prendere il controllo delle loro comunità e il governo iniziò a esercitare la sua autorità. Le auto-difese sono state sciolte dal governo. Mentre le autorità governative avevano inizialmente suggerito di istituire un'unità di forza di difesa rurale più formale, composta dai vigilantes che avevano aiutato a liberare i numerosi comuni di Michoacán, improvvisamente ha fatto marcia indietro e ha iniziato ad arrestare i membri principali. Mentre Gómez vagava libero, alla fine fondò un nuovo sindacato criminale, noto come "la tercera hermandad", la terza confraternita (o Los H3), con altri criminali, inclusi membri della Jalisco New Generation cartello (CJNG). Tuttavia, questo nuovo sindacato criminale non si è sviluppato come avevano fatto LFM e CT. Nel 2015 Gómez è stato catturato e imprigionato (Rama 2015). Mentre i giorni di gloria di CT e LFM erano finiti, le vestigia dei loro gruppi indugiano in tutto lo stato di Michoacán. Nel 2020, a Zitácuaro, Michoacan, un rifugio LFM è stato perquisito dalla polizia. Con la diminuzione dell'influenza di LFM e CT, nuovi cartelli come Los Viagras, Cartel del Abuela e CJNG si sono trasferiti nel territorio.

Dottrine / CREDENZE

Altri santi popolari messicani sono stati associati ai cartelli della droga, in particolare Gesù Malverde (Bromley 2016) e, più recentemente, Santa Muerte (Kingsbury 2021). La TC è distintiva. Ha sviluppato una teologia che era un bricolage di messaggi religiosi con una narrativa rivoluzionaria di insurrezione, così come la narcocultura. Incentrati su un codice morale, i CT credevano di essere i fedeli fanti di Dio che conducevano una guerra santa per proteggere il proprio territorio, la popolazione locale e la narco-famiglia. Promuovendo una sorta di rivolta populista, questi elementi dell'insurrezione sono stati ispirati da figure rivoluzionarie come l'eroe messicano Pancho Villa e il leader della guerriglia argentina, Che Guevara che ha combattuto per le comunità a Cuba, e successivamente Congo e Bolivia. Dottrine ha presentato i membri del CT come protettori del loro popolo, combattendo per la giustizia contro lo stato, così come altri cartelli rivali.

Fu sposata un'ideologia cristiana militante che proveniva da entrambi gli evangelici movimenti che Moreno aveva incontrato durante il suo periodo negli Stati Uniti e gli originali Cavalieri Templari delle crociate. La loro missione dichiarata era stata quella di salvaguardare i pellegrini cristiani che visitavano i siti in Terra Santa mentre facevano anche guerra agli eserciti islamici. I Cavalieri Templari aderivano a un rigido codice di condotta che richiedeva loro di essere umili e obbedienti. Indossavano caratteristici mantelli bianchi con una croce rossa. Il CT ha preso dai Cavalieri Originali sia simbolicamente, come l'uso della croce pattée, [Immagine a destra], sia ideologicamente, adottando l'idea di un codice morale rigoroso a cui i nuovi membri dovevano giurare. Questo codice di condotta che enfatizzava l'obbedienza veniva utilizzato per indottrinare i membri di CT a eseguire qualsiasi ordine richiesto dai loro superiori. Il codice, che i membri dovevano portare con sé, descriveva specificamente i membri del cartello come guerrieri sacri, delineando le loro responsabilità all'interno dell'organizzazione e i doveri reciproci e verso i leader in cinquantatré comandamenti a cui avevano giurato di obbedire. Mentre il CT ha compiuto atti di violenza, elementi dottrinali hanno sottolineato che la lotta era per le persone e per le generazioni future.

Inoltre, nel vangelo della prosperità evangelica, il duro lavoro e l'obbedienza erano ritenuti ricompensati non solo con la grazia di Dio ma con la ricchezza materiale. L'idea che gli individui abbiano una missione personale e che i membri possano “rinascere” per combattere in nome di Dio derivano anche dai movimenti evangelici. Il CT, proprio come LFM, ha attinto all'evangelicalismo insegnando che i membri dovrebbero rimanere umili e non ostentare la loro ricchezza. Questo li differenziava dai cartelli rivali che si sforzavano di mostrare la loro ricchezza. Invece, il CT, specialmente durante i rituali, ha creato una comunità egualitaria in cui tutti i membri si vestivano in modo identico, ad esempio indossando i mantelli bianchi con la croce rossa che avevano indossato i Cavalieri Templari originali.

Chesnut (2018) ha riassunto i precetti morali e religiosi contenuti negli scritti di Moreno, Pensiero (James 2018), che ha conferito uno scopo trascendente alle attività di cartello:

L'articolo numero 8 ordina a Templarios di "amare disinteressatamente e servire tutta l'umanità". Allo stesso modo, l'articolo 9 afferma: "Un Cavaliere Templare comprende che esiste un Dio, una vita creata da Lui, una verità eterna e uno scopo divino di servire Dio e l'umanità". Data la logica del cartello di neutralizzare i rivali, il punto 16 fa un bizzarro appello al rispetto della diversità. “I Templari non dovrebbero avere un atteggiamento negativo nei confronti di un uomo che è stato creato da Dio, anche se diverso o estraneo. Al contrario, il Templare dovrebbe capire come gli altri cercano Dio». Facendo un passo avanti, l'articolo 17 chiarisce che la ragion d'essere del cartello è cercare la verità attraverso Dio. “Un soldato dei Templari non può essere reso schiavo da credenze settarie e opinioni superficiali. Dio è verità e senza Dio non c'è verità. Il Templare deve sempre cercare la verità perché nella verità c'è Dio.

RITUALI / PRATICHE                                                                                                              

Un rituale chiave nella costruzione di CT era l'iniziazione. Il cartello reclutava principalmente tra uomini Michoacáno giovani e scarsamente istruiti che erano alla deriva e disillusi dalle opportunità loro offerte nella società messicana contemporanea. L'appartenenza offriva loro un senso di comunità, l'appartenenza a una sacra famiglia, uno scopo santo e una nuova identità maschile idealizzata. Come Lomnitz (2019) riassume la questione:

Con la rottura della famiglia biologica in molte parti del Messico, incluso Michoacán a causa di divorzi, famiglie monoparentali, migrazione di manodopera negli Stati Uniti, morti sia naturali che causate dalla guerra alla droga e dalla crescente anomia urbana, le famiglie affini hanno dovuto affrontare molte pressioni e i giovani in particolare, possono cercare alternative più familiari.

I membri potrebbero diventare guerrieri divinamente ordinati e prendere le armi e combattere come fanti di Dio per proteggere le popolazioni locali e scongiurare l'invasione dei cartelli rivali, anche se coinvolti nella violenza e nella criminalità.

I giovani che stavano entrando nel cartello dovevano leggere entrambi i libri di Eldredge, Il cuore selvaggio, e di Moreno Pensiero e di portare sempre con sé quest'ultimo. Pensiero contiene i cinquantatré comandamenti che i membri di CT devono obbedire e sottolineare il duro lavoro, la sottomissione e il servizio (James 2018). Durante i rituali di iniziazione i nuovi membri si vestivano con mantelli bianchi con la croce rossa degli originali Cavalieri Templari e giuravano fedeltà al cartello. Pensiero prevedeva che i membri del CT che avessero tradito la causa sarebbero stati puniti con la pena capitale.

I simboli sono stati accuratamente selezionati per attrarre i giovani uomini di Michoacáno. Il più importante di questi era il Cross Patteé. In un Paese in cui circa l'ottanta per cento della popolazione si identifica come cattolica, il crocifisso nelle sue molteplici forme ha un fascino di massa in quanto rappresenta la religione della grande maggioranza ed è quindi visto come un importante indicatore dell'identità nazionale. Durante i rituali di iniziazione e le occasioni speciali, l'equipaggiamento da battaglia e l'abito cerimoniale impiegati dal CT adornato con la firma della croce rossa, così come altri simboli significativi (stemmi, repliche di quelli dei Cavalieri Templari medievali) sono stati utilizzati per l'induzione di nuovi membri. Anche le armi spesso presentavano tali insegne, mobilitate per ricordare ai membri del CT il loro ruolo sacro nella guerra dei cartelli.

ORGANIZZAZIONE / LEADERSHIP

I fondatori centrali di CT furono Nazario Moreno Gonzalez ("El Mas Loco" o "el Chayo") e Martínez Servando Gómez ("La Tuta", l'insegnante). Moreno e Gómez hanno inizialmente iniziato a lavorare insieme nell'industria farmaceutica quando facevano parte di un gruppo di fondatori principali. Fin dall'inizio Gómez ha cercato spesso le luci della ribalta e, come un teleevangelista, ha usato il palcoscenico dei media per diffondere la parola di LFM e successivamente la narco-teologia CT. Gómez ha pubblicato numerosi video su YouTube, ha partecipato a interviste con giornalisti televisivi e ha persino chiamato programmi radiofonici per offrire spiegazioni e razionalizzazioni per le azioni del cartello. Dopo la finta morte di Moreno nel 2010, la coppia si è separata dal resto dei leader della LFM per fondare CT.

Al contrario, Moreno ha assunto un ruolo di guida spirituale. Infatti, Moreno è emerso nell'immaginario popolare come un santo popolare, o forse per essere più esatti, un narco-santo. La sua morte fu scritta come un sacrificio per il bene superiore e gli avvistamenti di lui, vestito con abiti bianchi che vagavano per le campagne, si aggiunsero alla mitologia CT, rendendolo un martire che era stato resuscitato per guidare la CT. Il suo nome si è aggiunto a questa mitologia. Nazario, nome insolito in Messico, significa "da Nazaret", alludendo al biblico Gesù, che è risorto dopo essere morto sulla croce per i "nostri peccati". Nella scrittura CT, Moreno era morto compiendo l'opera di Dio, combattendo per la giustizia per Michoacános. Presto emerse un seguito di culto. I santuari sono stati costruiti dai membri del CT intorno a Michoacán contenente statue e immagini di Nazario vestito con abiti tradizionali templari per rafforzare ulteriormente la mistica di Moreno come narco-santo. [Immagine a destra] La croce pattée era stata un simbolo del martirio per i Cavalieri Templari delle crociate, del loro sacrificio per Cristo e della morte di Moreno per il CT ulteriormente giocato in questo mito.

L'organizzazione di CT sotto Moreno e Gómez era gerarchica e ai nuovi membri era richiesto di giurare fedeltà ai leader di CT. Le gerarchie erano vagamente basate sui Cavalieri Templari originali e utilizzavano il lessico biblico. I membri importanti del nucleo erano chiamati apostoli, i predicatori erano responsabili di vari territori e i sicari erano soprannominati guerrieri celesti. Le attività organizzative del cartello hanno coinvolto un'ampia gamma di imprese criminali: estorsioni di aziende agricole, coordinamento dell'immigrazione clandestina negli Stati Uniti, estrazione illegale, commercio sessuale, traffico illegale di benzina (noto come huachicolero), traffico di armi e appropriazione di fonti d'acqua. Tutte queste imprese sono state stabilizzate con la forza e la violenza.

Problematiche / sfide

La crescita e il successo della TC possono essere attribuiti a una serie di fattori. Alcuni sono esterni, in particolare lo stato tumultuoso e disfunzionale della società messicana e la disponibilità di una coorte di giovani potenziali reclute alla deriva e scoraggiate. In effetti, la condizione della società messicana è rimasta disperata, il che ha posto le basi per simili cartelli successori sulla scia di CT. Alcuni sono interni, in particolare la capacità dei fondatori di creare comunità e scopi trascendenti per potenziali reclute attraverso le sue dottrine e rituali. Non tutti i cartelli incorporavano temi religiosi/spirituali come ha fatto CT. I suoi capi erano particolarmente abili nel trarre temi dal cristianesimo evangelico, promettendo alle reclute che avrebbero potuto "rinascere" come guerrieri in una causa divina; incorporare l'idea di una rivoluzione in un modo che attingesse a ideologie chiave per l'identità nazionale messicana e figure rivoluzionarie come Pancho Villa; produrre una “bibbia” che professava alti ideali morali; e invocando i Cavalieri Templari delle crociate per dichiarare una guerra santa che doveva essere condotta in nome di Dio ma che allo stesso tempo legittimava e rivendicava la violenza e la brutalità. E, per un certo periodo, CT è stato una presenza formidabile tra i numerosi cartelli della droga in Messico.

Nonostante le dottrine fantasiose quasi religiose e l'organizzazione rigida e gerarchica di CT, il cartello ha avuto una durata relativamente breve. Dopo la cattura di Gomez e la morte di Moreno, il cartello iniziò a disintegrarsi. In questo senso, il destino di CT replica quello di numerosi cartelli messicani. Come l'emergere del gruppo, la sua scomparsa ha coinvolto fattori sia interni che esterni. Come Sullivan (2019) ha riassunto i fattori esterni, hanno coinvolto

…corruzione endemica; istituzioni statali deboli, violenza estrema e legittimità statale in diminuzione. Il conflitto a volte comporta un confronto diretto con lo Stato e le sue forze di sicurezza. Altre volte, funzionari statali corrotti colludono con capi di cartello che svuotano le capacità statali ed esercitano il controllo territoriale sui comuni, gran parte di alcuni stati e processi economici, inclusa l'estrazione di risorse e la tassazione illecita. I cartelli non solo affrontano lo stato, ma combattono a vicenda per il controllo, il profitto e il prestigio all'interno del narcostato emergente.

Geopoliticamente, la nazione è stata divisa in una serie di aree di controllo, con la forma di quelle aree e le identità dei cartelli dominanti in costante mutamento. Per la nazione nel suo insieme, la situazione è diventata così grave che per descriverla sono state invocate caratterizzazioni come "guerra civile", "cartelizzazione" e "stato fallito" (Grayson 2006; Lomitz 2019). Quanto a CT, per un certo periodo ha tentato di formare un'alleanza con altri cartelli, United Cartels (Carte Unidos) per respingere il predominio del cartello di Los Zetas ma ha continuato a perdere terreno. CT ha successivamente affrontato un'altra grande sfida da parte del Jalisco New Generation Cartel, che a sua volta potrebbe continuare la crescita ciclica dei cartelli della droga messicani (Dittmar 2020).

Internamente, il gruppo ha affrontato i problemi dello sviluppo organizzativo in un ambiente altamente caotico e violento e ha anche sperimentato il tipo di conflitto interno, scisma e perdita di leadership caratteristici di nuovi movimenti di vario genere. Ancora più significativamente, il cartello ha creato una contraddizione interna intrinseca. Da un lato la sua ideologia del bricolage combinava elementi del cristianesimo evangelico, del cattolicesimo, del folklore messicano e del simbolismo storico dei Cavalieri Templari. Questa ideologia presentava il cartello come un'impresa messianica spiritualmente legittimata, dedita alla protezione delle popolazioni locali e in opposizione a un governo centrale illegittimo e corrotto. La giustapposizione di questa ideologia con le pratiche violente e di sfruttamento del cartello alla fine non era gestibile e ha eroso il sostegno popolare iniziale del cartello. Questa combinazione di erosione del sostegno locale, l'emergere di auto-difese, concorrenza del cartello e misure aggressive di controllo del governo si è rivelata più di quanto il cartello potesse sopportare.

IMMAGINI
Immagine n. 1: Nazario Moreno González.
Immagine n. 2: José de Jesús Méndez Vargas (o "El Chango").
Immagine n. 3: cadavere di Nazario Moreno.
Immagine n. 4: Il pattée incrociato
Immagine n. 5: San Nazario.
Immagine #6: Veglia a lume di candela in un santuario di San Nazario.

RIFERIMENTI

Alfaro, Corrado. “Tra terrorismo sincretico e religioso. I Cavalieri Templari e Nazario Moreno. Accessibile da https://www.academia.edu/34459311/Between_Syncretic_and_Religious_Terrorism_The_Knight_Templars_and_Nazario_Moreno on 25 April 2022.

Bromley, David G. 2016. "Jesús Malverde." Progetto Religioni e spiritualità del mondo. Accessibile da https://wrldrels.org/2016/10/08/jesus-malverde/ su 5 March 2022.

Castagno, R. Andrew. 2018. "San Nazario e i Cavalieri Templari: il narco-evangelicalismo di un cartello della droga messicano". Piccolo diario delle guerre. Accessibile da https://smallwarsjournal.com/jrnl/art/saint-nazario-and-knights-templar-narco-evangelicalism-mexican-drug-cartel su 20 April 2022.

Dittmar, Vittoria. 2020. "Perché il cartello di Jalisco non domina il panorama criminale del Messico". Crimine di intuizione, Giugno 11. Accessibile da https://insightcrime.org/news/analysis/jalisco-cartel-dominate-mexico/ su 20 April 2022.

Eldredge, John. 2001. Wild at Heart: Alla scoperta del segreto dell'anima di un uomo. Nashville: Thomas Nelson,

Ernst, Falco. 2019. "La guerra criminale dalla testa dell'idra del Messico". Gruppo internazionale di crisi. Accessibile da https://www.crisisgroup.org/latin-america-caribbean/mexico/mexicos-hydra-headed-crime-war on 25 April 2022.

Garcia, Alfredo. 2016. "La pericolosa fede di un famigerato signore della droga". Religione e politica. Accessibile da https://religionandpolitics.org/2016/06/08/nazario-moreno-michoacan-la-familia-cartel-religion/ su 20 April 2022.

Grayson, George. 2006. Messico: narco-violenza e uno stato fallito? New York: Routledge.

Grillo, Giovanna. 2016. "Il Narco che morì due volte". The Atlantic, 4 febbraio. Accessibile dal https://www-theatlantic-com.proxy.library.vcu.edu/international/archive/2016/02/nazario-moreno-knights-templar/459756/  su 15 April 2022.

Giacomo, Fil. 2018. Codice dei Caballeros Templari di Michoacán. Accessibile da (99+) Codice dei Caballeros Templarios de Michoacán | Phil James – Academia.edu su 25 April 2022.

Kingsbury, Kate. 2021. "Santa Muerte". Progetto Religioni e Spiritualità del Mondo. Accessibile da https://wrldrels.org/2021/03/27/santa-muerte-2/ su 5 March 2022.

Kingsbury, Kate. 2019. "The Knights Templar Narcoteology: decifrare l'occulto di un narcocult", Pp. 89-95 pollici Los Caballeros Templarios de Michoacán: immagini, simbolismo e narrazioni, a cura di Robert Bunker e Alma Keshavarz. Bethesda, MD: Fondazione Small Wars.

Lomnitz, Claudio. 2019. "The Ethos e Telos dei Cavalieri Templari di Michoacan". Rappresentazioni 147: 96-123.

Mekenkamp, ​​Marloes. 2022. "Strategie narrative di legittimità criminale: il romanzo picaresco e il mito del bandito sociale in Me dicen "el más loco": Diario de un idealista." Studi messicani 38: 36-57.

Pérez, Miguel Ángel Vite. 2018. "Messico: la narrativa binaria della performance dei gruppi di autodifesa nella Tierra Caliente Michoacán"  Sage Open: Criminologia e giustizia penale. Accessibile da  https://journals.sagepub.com/doi/full/10.1177/2158244018802884 on 20 April 2022.

Rama, Anahi. 2015. "Il Messico cattura il leader del cartello dei Cavalieri Templari 'La Tuta'." Reuters, April 29. Accessibile da https://www.huffpost.com/entry/mexico-captures-la-tuta_n_6768066 su 20 April 2022.

Sanchez, Carlos. 2020. Un senso di brutalità. Amherst, MA: Amherst College Press.

Soboslai, John. 2020. “Movimenti Narco religiosi”. pp. 223-26 pollici La violenza religiosa oggi, Volume 1, a cura di Michael Jerryson. Santa Barbara, CA: ABC-CLIO.

Sullivan, John. 2019. "Narcocultura, insurrezioni e cambiamento di stato". Accessibile da https://www.academia.edu/38809824/Postscript_Narcocultura_Insurgencies_and_State_Change il 1 maggio 2022.

Data di pubblicazione:
10 maggio 2022

 

Facebook