Susanna Crockford

Sedona, Arizona

SEDONA, ACRONOLOGIA RIZONA

1300: i gruppi indigeni Patayan si separarono e divennero il popolo Yavapai, che occupò la terra intorno all'Oak Creek Canyon che in seguito fu chiamata Sedona.

1861: iniziarono ad arrivare coloni bianchi, che fecero precipitare le guerre Yavapai tra l'esercito degli Stati Uniti e i popoli Yavapai e Tonto.

1875 (27 febbraio): ha luogo il giorno dell'Esodo, la marcia forzata del popolo Yavapai verso la riserva di San Carlos.

1876: Il primo colono bianco, John J. Thompson, si trasferì a Oak Creek Canyon.

1902: viene fondata la città di Sedona, con cinquantacinque residenti.

1912: l'Arizona diventa uno stato.

1956: Viene costruita la Cappella della Santa Croce.

1987 (16-17 agosto): ha luogo la Convergenza Armonica.

1988: incorporazione della città di Sedona.

2012 (21 dicembre): l'ultima data del calendario Maya.

STORIA DEL FONDATORE / GRUPPO

L'area ora conosciuta come Sedona è stata abitata per centinaia di anni dalla banda Wipukepa degli Yavapai nordorientali prima della loro rimozione forzata nel 1875. Gli Yavapai la chiamavano Wipuk, il centro della Terra dove emersero i primi umani (Harrison et al 2012) . I primi esploratori spagnoli ad attraversare l'alta zona desertica la videro come un deserto arido, solo un ostacolo naturale che bloccava la strada all'oro californiano (Ivakhiv 2001: 151). Ceduto dal Messico all'inizio del diciannovesimo secolo, c'erano pochi coloni bianchi fino alla fine di quel secolo. Poi il sud-ovest si è trasformato nella "terra dell'incanto", un resort e un'attrazione turistica per i ricchi centri urbani costieri i cui residenti si riversano lì per una tregua, prima nei sanatori che offrono aria secca per alleviare i consumi e poi negli hotel e nei campi da golf che offrono tutto l'anno sole e distese di spazio vuoto (Ivakhiv 2001:146; Sheridan 2006:5-6).

I deserti rocciosi e le distese aride del sud-ovest hanno ispirato fantastiche leggende su esseri umani e non umani. La mitologia aliena è radicata nei siti del sud-ovest; Il New Mexico ospita Roswell, in Nevada, fino all'Area 51, in Arizona, dove si trovano misteriose luci nel cielo sopra Phoenix (Denzler 2001). L'Arizona è anche ricca di mitologia di frontiera come l'ultimo campo di battaglia di "cowboy e indiani". Ha ancora la terra di riserva più indigena negli Stati Uniti continentali; le rimozioni forzate e le marce dei precedenti occupanti sono una memoria storica recente (Ivakhiv 2001: 152). È stato lo sfondo cinematografico per i western, vivendo come la frontiera nell'immaginario di Hollywood (McNeill 2010: Ivakhiv 2001: 156-57). Sedona fu fondata alla fine del diciannovesimo secolo dopo la rimozione forzata degli Yavapai.

Sedona si trova all'interno di una rete di canyon di roccia rossa e lungo le rive di Oak Creek, una delle poche sorgenti d'acqua dolce nell'Arizona settentrionale. Il contrasto tra l'arenaria brillante e il cielo azzurro aperto dell'Arizona e gli alberi verdeggianti che crescono creano una vista spettacolare, in particolare quando ci si avvicina dagli aridi paesaggi desertici circostanti. Sedona è un luogo sacro della spiritualità new age. La sua centralità è evidenziata dal suo confronto in letteratura con La Mecca (Ivakhiv 2001:147).

L'idea che Sedona sia un vortice di invisibile, ma potente energia spirituale è relativamente recente e può essere fatta risalire nei resoconti storici alla seconda metà del ventesimo secolo. Divenne noto per i "vortici", le formazioni rocciose rosse che si dice abbiano spirali di energia speciale che fluiscono attraverso di esse. Dagli anni '1980 in poi, ha attirato persone coinvolte nella spiritualità new age che sostenevano che fosse uno spazio sacro. La popolazione locale afferma che i vortici erano noti ai nativi americani, che ritenevano sacra l'intera area (Ayres 1997: 4-5). Ayres descrive l'emergere di attività new age a Sedona attraverso il supporto di un agente immobiliare chiamato Mary Lou Keller che aveva un edificio a Hillside negli anni '1960 dove lasciava che le persone svolgessero attività spirituali gratuitamente. Nel racconto di Keller, i vortici erano noti ai nativi americani e poi Ruby Focus, un gruppo ora chiamato Rainbow Ray Focus che è ancora presente a Sedona, è arrivato con informazioni incanalate sui vortici e ha acquistato proprietà adiacenti al vortice dell'aeroporto di Mesa tramite Keller nel 1963 (Keller 1991: xvi). Dice che questa è l'origine nonostante altre affermazioni.

La solita attribuzione nelle guide dei vortici è a Dick Sutphen e Page Bryant, una coppia di sensitivi che affermavano di sentire i vortici negli anni '1980 (Andres 2002:14; Sutphen 1986:21). Sutphen ha fatto carriera grazie ai seminari psichici tenuti sui vortici di Sedona volti a sviluppare abilità psichiche e alla pubblicazione di libri sui vortici e sui loro poteri. Secondo Ayres, Sutphen e Bryant hanno solo "pubblicizzato" i vortici, insieme a Pete Saunders, un altro noto sensitivo di Sedona (1997:7). L'affermazione che i nativi americani conoscessero i vortici fa parte di una strategia di legittimazione (Hammer 2004: 134-38). Se l'energia speciale è una proprietà intrinseca della terra, allora sarebbe stata nota agli abitanti precedenti, che sono considerati più spirituali dai new age.

Il turismo ha da tempo sostituito le tre c dell'Arizona: bestiame, rame e cotone (Sheridan 2012). Sedona è un gioiello splendente in questo settore, attirando 3,000,000-4,000,000 di visitatori all'anno. La spiritualità new age è una parte significativa di questa attrazione turistica. All'inizio, il consiglio comunale e la camera di commercio di Sedona disdegnavano l'afflusso di ricercatori spirituali, ad esempio vietando il campeggio entro i confini della città per cacciare i nuovi arrivati ​​itineranti fuori città. Ora la Camera di Commercio distribuisce mappe delle posizioni dei vortici. La reputazione di Sedona come destinazione metafisica o spirituale fa parte del suo fascino visitatori, con i vortici che giocano un ruolo insieme a spa, resort e hotel che offrono massaggi, meditazione e yoga nelle vacanze benessere. Il benestante quartiere dello shopping di Uptown è costellato di negozi che offrono cristalli, letture psichiche e modalità di guarigione. [Immagine a destra] Le guide turistiche offrono viaggi intorno ai vortici, tour di avvistamento di UFO ed escursioni nella natura. Questo fa parte della ben attestata sovrapposizione tra spiritualità new age e affari (Heelas 2008).

Dottrine / CREDENZE

La spiritualità new age è un esoterismo secolarizzato e democratizzato per la tarda modernità (Hanegraaff 1996: 517). Sedona è un sito che attira ricercatori spirituali di vari livelli di impegno, un luogo sia di pellegrinaggio che di migrazione. Si dice che abbia un'energia speciale, che è il concetto organizzativo centrale della spiritualità new age. L'energia è tutto, in quanto tutto vibra a frequenze specifiche (Albanese 2006:495-99: Kripal 2007:19; Prince and Riches 2000:91-92; Ivakhiv 2001:24-30; Bender 2010:115; Hanegraaff 1996:175) . Sedona ha una vibrazione particolarmente elevata; è sacro all'interno della cosmologia della spiritualità new age. La sua alta vibrazione è creata dalla sua posizione all'intersezione di ley-line, linee energetiche di alte frequenze vibrazionali che attraversano la terra (Ivakhiv 2001:24-30, 185-92). Questi punti di intersezione sono contrassegnati da vortici, a volte chiamati anche chakra della terra o sistema circolatorio. Questo collega Sedona ad altri luoghi sacri della spiritualità new age come il Monte Shasta, in California, e Maui, nelle Hawaii, attraverso l'invisibile ma potente forza dell'energia.

Si dice che l'intera area in cui si trova Sedona sia un vortice; ci sono anche specifici siti di vortice. I quattro principali a Sedona sono Cathedral Rock, [Immagine a destra] Bell Rock, Airport Mesa e Boynton Canyon. Queste formazioni rocciose sono tra alcuni dei siti più fotografati in Arizona (Ivakhiv 1997: 377). I ricercatori spirituali riferiscono di sentirsi diversi nei siti di vortice; l'energia viene sentita o intuita piuttosto che vista o udita. L'energia nei siti di vortice è amplificata e questo significa che i ricercatori si recano lì per avere esperienze spirituali. Pratiche come la meditazione, le letture psichiche e la canalizzazione sono comuni. La sacralità di Sedona è sentita da coloro che non aderiscono pienamente al concetto di energia new age, ma che tuttavia sentono che il suo paesaggio esteticamente gradevole e sublime lo impregna della presenza del divino. Questo è un fenomeno più ampio della religione della natura che si sovrappone all'esoterismo contemporaneo, in particolare negli Stati Uniti (Albanese 1990, 2002). Il paesaggio di Sedona combinato con la sua vicinanza al Grand Canyon e ai San Francisco Peaks crea uno straordinario aspetto visivo della "grande natura" che contribuisce in modo significativo all'elaborazione spirituale di Sedona. I vortici attirano i ricercatori spirituali, ma il paesaggio ha un fascino molto più ampio.

RITUALI / PRATICHE

Il 16-17 agosto 1987, la Convergenza Armonica fu annunciata dall'autore e artista new age José Argüelles (Ivakhiv 2001: 48). È stato un atto di preghiera simultaneo e sincronizzato in diversi "punti di forza", come Sedona e Glastonbury, in tutto il mondo. Argüelles affermò che avrebbe lanciato l'ultimo periodo di ventisei anni del Grande Ciclo del calendario Maya e, se un numero sufficiente di persone avesse pregato, cantato e canalizzato allo stesso tempo, avrebbe lanciato la transizione di venticinque anni verso la Nuova Era di pace e armonia. La gente si è radunata a Sedona aspettando, tra le altre cose, che un'astronave uscisse da Bell Rock. Alcuni dei ricercatori spirituali che vennero a Sedona in quel periodo rimasero e divennero il nucleo della crescente comunità spirituale della città.

Il 21 dicembre 2012 doveva segnare la fine del ciclo di transizione alla New Age e la fine del Grande Ciclo del calendario Maya. Meno persone si sono radunate a Sedona rispetto al 1987. Tuttavia un residente di Sedona, Peter Gersten, ha guadagnato fama locale e nazionale per la sua previsione che un portale sarebbe stato aperto il 21 dicembre a Bell Rock, [Immagine a destra] uno dei vortici (Crockford 2021: 64-93). Ha affermato che avrebbe attraversato il portale per salvare il mondo dal virus della tecnologia. È andato in cima a Bell Rock con un piccolo gruppo di persone il 21 dicembre e ha aspettato quattordici ore per l'apertura di un portale. In caso contrario, è risalito senza saltarne tanti a livello locale e nei media si diceva che l'avrebbe fatto.

Molti eventi minori si tengono a Sedona ispirati dalla consapevolezza che si tratta di un luogo sacro con un'energia speciale. La data 11/11/11 era considerata numerologicamente significativa ed era contrassegnata da rituali e cerimonie a Sedona, come un'esibizione tenutasi presso il Sedona Creative Life Center di balli, canti e tamburi. I circoli di tamburi mensili si tengono presso il vortice di Cathedral Rock, dove la gente del posto e i turisti si riuniscono per ballare e suonare il tamburo durante la luna piena.

ORGANIZZAZIONE / LEADERSHIP

Sedona disegna singole figure coinvolte nella spiritualità, come Drunvalo Melchizedek, autore e divulgatore del concetto di geometria sacra che vive a Sedona e vi ha tenuto ritiri. Molte persone si trasferiscono a Sedona per seguire il loro percorso spirituale, aprendo le piccole imprese che popolano il settore dell'economia orientato alla spiritualità (Ivakhiv 2001: 175). Gruppi hanno creato centri a Sedona, come Dahn Yoga, un gruppo coreano new age con portata internazionale. Ci sono anche trenta chiese cristiane, una sinagoga ebraica e diversi centri spirituali come un ramo della Chiesa dell'Unità influenzata dal Nuovo Pensiero e la Chiesa dell'età dell'oro.

Sedona è un'enclave della spiritualità new age, in quanto attira ricercatori spirituali che si descrivono esplicitamente come attratti lì dalla sua energia speciale o "vortici". È ben noto all'interno della spiritualità come un "punto di forza" o luogo sacro. Tuttavia, sebbene Sedona sia un luogo sacro per la nuova spiritualità, non ha lo status di centro istituzionale e consolidato per una religione, come fa la Mecca nell'Islam. La comunità spirituale non detiene il potere politico a Sedona ed è spesso ignorata o disdegnata da coloro che detengono il potere a livello locale, come il Consiglio comunale e la Camera di Commercio. Queste istituzioni sono dominate dai proprietari di immobili a Sedona e tendono ad essere membri più anziani della comunità che sono lì da molti decenni o hanno risorse significative nell'area.

Ci sono alcune piccole istituzioni educative private nella città che addestrano i visitatori a pratiche spirituali come lo yoga, la massoterapia e le idee filosofiche esoteriche. Ad esempio, l'Università di Sedona è un college di apprendimento a distanza non accreditato che fornisce istruzione in quelli che chiama studi "metafisici". Ha sede in un centro commerciale a West Sedona. La spiritualità new age è incorporata in modo più evidente in quella della città economia attraverso l'industria del turismo. Ci sono numerose aziende che si rivolgono ai visitatori che cercano di impegnarsi di più con la spiritualità new age. La forma più evidente di queste attività commerciali sono i negozi nell'area di Uptown che vendono oggetti e servizi spirituali, [immagine a destra] come cristalli, fagotti di salvia, carte oracolo, letture psichiche, fotografia dell'aura e tour di vortici. Ci sono anche uomini d'affari spirituali indipendenti, che a volte si definiscono imprenditori consapevoli, che vendono servizi come pedicure olistiche, lezioni di yoga o massoterapia. Alcuni si sono raggruppati nella Sedona Metaphysical and Spiritual Association (SMSA), i cui membri pagano una quota per aderire e in cambio pubblicizzano i loro servizi collettivamente attraverso un sito Web che elenca categorie di servizi come ritiri, tour, letture, cerimonie, insegnamento e guarigione. L'appartenenza alla SMSA ha lo scopo di dare ai praticanti spirituali affermati nella città un certo livello di rispettabilità. Una delle critiche ricorrenti da parte di altri residenti è che le persone coinvolte nella spiritualità new age sono semplicemente "truffatori" che vendono servizi "falsi" per approfittare di turisti creduloni.

Problematiche / sfide

Le attività spirituali tenute a Sedona hanno occasionalmente suscitato polemiche. Un membro di un'escursione organizzata da Dahn Yoga è morto di esaurimento nel 2003. Un gruppo guidato da Gabriel di Sedona viveva in una comunità intenzionale, chiamata Global Community Communications Alliance, che è stata oggetto di una denuncia di Dateline e di una serie di editoriali incendiari nel giornale locale, il Notizie Sedona Red Rock, per essere un "culto". Hanno lasciato Sedona per Tubac a causa dell'esposizione. Nel 2009, James Arthur Ray ha condotto un seminario di Spiritual Warrior nel fine settimana che includeva una capanna sudatoria, tenuto presso l'Angel Valley Retreat Center appena fuori Sedona, in cui sono morte tre persone. È stato ampiamente riportato dalla stampa nazionale e internazionale e Ray ha ricevuto due anni di reclusione per omicidio colposo. Un leader spirituale di nome Bentinho Massaro si è trasferito a Sedona a metà degli anni 2010 fino a quando un partecipante a uno dei suoi ritiri si è suicidato nel 2018.

Questi casi ben pubblicizzati sono spesso enfatizzati dai media. A Sedona, molte persone si trasferiscono lì perché sentono che ha un'energia speciale, avviano un'impresa o lavorano nell'economia turistica locale e perseguono pratiche esoteriche su base individuale. Una visita a Sedona è spesso l'inizio del loro percorso spirituale. Vengono, hanno un'esperienza nei vortici che descrivono come spirituali, cambiano vita e lavoro per trasferirsi a Sedona e perseguono la loro spiritualità. Spesso è difficile restare a causa del prezzo dell'affitto e della mancanza di occupazione, il fatturato è alto. Tuttavia, la spiritualità new age rimane un fattore significativo nell'economia e nella vita sociale di Sedona.

IMMAGINI

Immagine n. 1: Centro New Age a Sedona. Copyright della fotografia, Susannah Crockford.
Immagine n. 2: sito del vortice di Cathedral Rock. Copyright della fotografia, Susannah Crockford.
Immagine n. 3: siti di vortici di Bell Rock e Courthouse Rock, dalla prospettiva del villaggio di Oak Creek. Copyright della fotografia, Susannah Crockford.
Immagine n. 4: Centro benessere psichico Sedona. Copyright della fotografia, Susannah Crockford.

RIFERIMENTI

Albanese, Catherine L. 2007. Una repubblica di mente e spirito: una storia culturale della religione metafisica americana. Yale University Press.

Albanese, Catherine L. 2002. Riconsiderare la religione della natura. Harrisburg, Pennsylvania: Trinità.

Albanese, Catherine L. 1990. Religione della natura in America: dagli indiani algonkiani alla nuova era. Chicago: University of Chicago Press.

Andrés, D. 2007. Sedona: la guida essenziale. Sedona: Editoria Meta Adventures.

Andres, D. 2002. Che cos'è un vortice? Sedona: Meta Adventures Publishing.

Ayres, Toraya. 1997. La storia di Sedona New Age. Cedar City, Utah: formazione ed editoria in alta montagna.

Bender, Courtney. 2010. The New Metaphysicals: Spirituality and the American Religious Imagination. Chicago: Chicago University Press.

Arciere, Marion. 1999. "Guarigione nel mercato spirituale: consumatori, corsi e credenziali". Bussola sociale 46: 181-89.

Bradshaw, Bob. 1994. Sedona: Red Rock Country. Sedona: Bradshaw Color Studios.

Brown, Michael F. 1999. La zona di canalizzazione: la spiritualità americana in un'era ansiosa. Cambridge, MA: Harvard University Press.

Crockford, Susanna. 2021. Ripples of the Universe: Spiritualità a Sedona, in Arizona. Chicago: University of Chicago Press.

Dannelley, Richard. 1992. Guida Sedona Power Spot, Vortex e Medicine Wheel. Sedona: Società Vortice.

Dean, Jodi. 1998. Alieni in America: culture del complotto dallo spazio extra-atmosferico al cyberspazio. Ithaca, NY: Cornell University Press.

Denzler, Brenda. 2003. The Lure of the Edge: passioni scientifiche, credenze religiose e ricerca degli UFO. Berkeley: University of California Press.

Dongo, Tom. 1988. I misteri di Sedona: la frontiera della New Age. Sedona: Colibrì.

Martello, Olav. 2004. Rivendicare la conoscenza: strategie di epistemologia dalla teosofia alla nuova era. Scienze-New York. Leiden: Brill.

Hanegraaff, Wouter J. 2000. "Religione e secolarizzazione della New Age". Nume 47: 288-312.

Hanegraaff, Wouter J. 1996. New Age Religion and Western Culture: Esoterismo nello specchio del pensiero secolare. Leiden: Brill.

Harrison, Mike, John Williams, Sigrid Khera e Carolina C. (Carolina Castillo) Butler. 2012. Storia orale dello Yavapai. Editoria Acacia.

Heelas, Paul. 2008. Spiritualità della vita: romanticismo New Age e capitalismo consumistico. Hoboken, New Jersey: Wiley-Blackwell.

Ivakhiv, Adrian. 2007. "Viaggi di potere: creare uno spazio sacro attraverso il pellegrinaggio New Age". pp. 263-90 pollici Manuale del New Age, a cura di Daren Kemp e James R. Lewis. Leida: Brill.

Ivakhiv, Adrian. 2003. "Natura e sé nel pellegrinaggio New Age". Cultura e religione 4: 93-118.

Ivakhiv, Adrian. 2001. Rivendicazione del suolo sacro: pellegrini e politica a Glastonbury e Sedona. Bloomington: Indiana University Press.

Ivakhiv, Adrian. 1997. "Rocce rosse, 'Vortici' e la vendita di Sedona: la politica ambientale nella nuova era". Bussola sociale 44: 367-84.

Johansen, Gayle e Shinan Naom Barclay. 1987. L'esperienza del vortice di Sedona. Sedona: Produzioni di luce solare.

Johnson, Hoyt. 1998. Sedona: Il sito più straordinariamente bello sulla Terra. Sedona: Editoria Sedona.

Keller, Mary Lou. 1991. "Introduzione: echi del passato". pp. vi-xvi in Guida al Vortice di Sedona, a cura di Page Bryant. Sedona: pubblicazione di tecnologia leggera.

Kemp, Daren e James R. Lewis, eds. 2007. Manuale del New Age. Leiden: Brill.

Kripal, Jeffrey J. 2007. Esalen: America e religione senza religione. Pressa dell'Università di Chicago.

McNeill, Joe. 2010. La piccola Hollywood dell'Arizona: Sedona e la storia del cinema dimenticato dell'Arizona settentrionale 1923-1973. Sedona: Northedge & Figli.

Partridge, Christopher. 2004. Ri-incanto dell'Occidente: spiritualità alternative, sacralizzazione, cultura popolare e occultura. Londra: T&T Clark.

Pearson, Joanne, Richard H. Roberts e Geoffrey Samuel, eds. 1998. La religione della natura oggi: il paganesimo nel mondo moderno. Edimburgo: Edinburgh University Press.

Luccio, Sara. 2004. Religioni New Age e Neopagan in America. New York: Columbia University Press.

Possamai, Adam. 2003. "Spiritualità alternative e logica culturale del tardo capitalismo". Cultura e religione 4:31–43.

Prince, Ruth e David Riches. 2000. La New Age a Glastonbury: la costruzione dei movimenti religiosi. New York: Libri Berghahn.

Schnebly Heidinger, LJ Trevillyan e The Sedona Historical Society. 2007. Sedona. Charleston: Arcadia Publishing.

Shapiro, Robert, Janet McClure e Lyssa Holt. 1991. Guida al Vortice di Sedona. Flagstaff, AZ: Sedona: Light Technology Publishing.

Sheridan, Thomas E. 2012. Arizona una storia. Pressa dell'Università dell'Arizona.

Sutcliffe, Steven. 2003. Bambini della New Age: una storia di pratiche spirituali. Londra: Routledge.

Sutphen, Dick. 1986. Dick Sutphen presenta Sedona: Psychic Energy Vortexes. Malibu, CA: Editoria Valle del Sole.

Data di pubblicazione:
21 febbraio 2022

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebook