Anita Stasulane

Agni Yoga / Etica vivente

CRONOLOGIA AGNI YOGA / ETICA VIVENTE

1847: Nicholas Roerich, fondatore di Agni Yoga/Living Ethics, nasce a San Pietroburgo (Russia).

1893-1898: Nicholas Roerich studiò giurisprudenza all'Università di San Pietroburgo e frequentò l'Accademia Imperiale delle Arti.

1899: Nicholas Roerich incontra Helena Shaposhnikova, che diventa sua moglie e la più stretta collega.

1900-1901: Nicholas Roerich stabilisce contatti con circoli esoterici a Parigi e inizia a partecipare a sedute spiritiche.

1908: Viene fondata la Sezione Russa della Società Teosofica.

1909: Nicholas Roerich viene eletto membro dell'Accademia delle arti russa.

1912: I primi contorni dell'immagine del Madre del mondo è apparso nell'affresco raffigurato da Nicholas Roerich a Talashkino, nella provincia di Smolensk.

1916-1921: Una raccolta di sessantaquattro poesie Cvety Morii (I fiori di Morya) caratterizzato da un forte sottotesto teosofico è stato scritto da Nicholas Roerich.

1918-1919: I Roerich si trasferiscono in Finlandia e Svezia dopo aver lasciato la Russia bolscevica.

1919: I Roerich si trasferiscono in Gran Bretagna e iniziano a raccogliere seguaci.

1920: I Roerich arrivano negli Stati Uniti

1921-1923: I Roerich costruirono la struttura organizzativa del loro movimento fondando quattro istituzioni negli Stati Uniti: The International Society of Artists (Cor Ardens), il Master Institute of United Arts, l'International Art Center (Corona Mundi) e il Museo Roerich.

1923: Il primo libro di Agni Yoga, Le foglie del giardino di Morya, è stato pubblicato in inglese in una traduzione di Louis L. Horch.

1923: I Roerich arrivano in India e in seguito si stabiliscono a Darjeeling, situata ai piedi dell'Himalaya.

1925-1928: I Roerich intrapresero la spedizione centroasiatica.

1947: Nicholas Roerich muore.

1955: muore Helena Roerich.

1957: Il figlio di Roerich, George (Yuri) Roerich (1902-1960), torna in Russia.

1987: Svetoslav Roerich (1904-1993) incontra il segretario generale del Partito Comunista dell'URSS, Mikhail Gorbachev.

1989: Viene fondata la Sovetskiy Fond Rerihov (la Fondazione sovietica dei Roerich).

1991: Il Centro Internazionale dei Roerich, che coordina la maggior parte dei gruppi Roerich nelle nazioni post-sovietiche, inizia i suoi lavori a Mosca.

STORIA DEL FONDATORE / GRUPPO

La Teosofia ha subito numerosi scismi e la creazione di nuovi rami. L'Agni Yoga/l'Etica Vivente, fondata dal pittore russo Nicholas Roerich (1847-1947) e dalla moglie Helena Roerich (1879-1955), è uno dei rami più diffusi della Teosofia. Basandosi sull'ontologia, la cosmogonia e l'antropologia sviluppate da Helena Blavatsky, i Roerich hanno creato un nuovo sistema teosofico arricchito con elementi di etica e psicologia. Al giorno d'oggi, gli insegnamenti di Roerich sono costantemente chiamati Etica Vivente piuttosto che Agni Yoga nello spazio post-sovietico. Nicholas ed Helena Roerich usavano entrambi i nomi come sinonimi. Il concetto di Etica Vivente era inteso come contrasto con l'etica della Chiesa cristiana che, secondo loro, aveva perso spiritualità (Roerich, 1933:23).

Fin dall'inizio del movimento, i seguaci di Roerich sono stati caratterizzati dal rispetto verso il fondatore dell'Agni Yoga Society, la cui autorità si basa su una narrazione sull'origine speciale della famiglia Roerich. A partire dalle prime pubblicazioni dedicate alla pittura di Roerich, e per finire con le ultime monografie che analizzano vari aspetti dell'attività dei Roerich, si è ripetuta con insistenza la leggenda creata nella stessa famiglia Roerich sul legame della famiglia con i Vichinghi. All'inizio del XX secolo si affermava che il nome Roerich, di origine scandinava, significasse “ricco di gloria”: rö o ru (gloria) e ricco (ricco) (Мантель 1912:3). La leggenda sulla storia speciale della famiglia raggiunse il suo culmine nell'affermazione che gli antenati dei Roerich erano stati i discendenti del vichingo Rurik, il fondatore del primo stato russo. Il consolidamento di questa leggenda è stato promosso da Aleksey Remizov (1877-1957), amico di Roerich, ossessionato dall'amore per la Russia settentrionale, che ha pubblicato un racconto mitologicamente poetico sulle origini della famiglia Roerich (Ремизов 1916).

Le origini scandinave dei Roerich sono menzionate in quasi tutte le pubblicazioni dedicate a Nicholas Roerich all'inizio del XX secolo, sebbene vi sia anche una discussione simultanea sulle sue radici russe (Ростиславов 1916:6). Negli anni '1930, la storia delle origini scandinave della famiglia Roerich era così nota, che si ripeté anche fuori dalla Russia come fatto generalmente noto (Duvernois 1933:7-8). Negli anni '1970 e '1980, quando il regime comunista all'interno dell'URSS si sciolse e furono pubblicati nuovi libri sul pittore emigrante N. Roerich, la stessa leggenda sulle origini della famiglia si ripeté (Беликов, Князева 1973; Полякова 1985). Gli autori nei paesi occidentali hanno anche parlato delle origini scandinave della famiglia Roerich negli anni '1970 e '1980 (Paelian 1974; Decter 1989).

Nonostante la tendenza a ripetere la leggenda sulle origini della famiglia Roerich senza approfondire, alcuni autori hanno tuttavia menzionato il legame di Roerich con la Lettonia (Полякова 1985:3; Короткина 1985:6). Al giorno d'oggi, i seguaci di Roerich a Riga non negano il legame della famiglia di Nicholas Roerich con la Lettonia. I Roerich nacquero dai baltici-tedeschi (Silārs 2005: 64), che entrarono in Curlandia dalla Pomerania; al giorno d'oggi, questa è la parte occidentale della Polonia e la parte orientale della Germania, adagiata sul Mar Baltico. Nelle ultime ricerche, l'origine del cognome Roerich dal nome scandinavo maschile Hroerikr è stata rifiutata. È più probabile che le origini del cognome siano derivate da das Röhricht (canna) (Silārs 2005: 64). Attraverso una ricerca dettagliata di documenti d'archivio, è stato scoperto il più antico antenato di Nicholas Roerich, il suo trisnonno Johann Heinrich Röehrich (1763-1820), che era un calzolaio (Silārs 2005: 70) e viveva in Lettonia, dove il cognome Roerich continua ad essere abbastanza diffuso nella regione occidentale.

Nicholas Roerich [Immagine a destra] è nato a San Pietroburgo nella famiglia di Konstantin e Maria Roerich. Da ragazzo ha mostrato grande interesse per la storia della Russia antica e per la letteratura: ha scritto poesie, racconti e opere teatrali su temi storici. L'incontro con il regno dei misteri fu causato principalmente dal nonno paterno, Friedrich (Fyodor) Roerich, che possedeva una collezione di misteriosi simboli massonici (Рерих 1990:24). Ha frequentato una delle migliori e più costose scuole private di San Pietroburgo, la palestra di Karl von May. L'artista Mikhail Mikeshin (1835–1896) notò per la prima volta il talento artistico di Nicholas e divenne il suo primo insegnante d'arte. Il padre, che ha sempre sognato che suo figlio avrebbe studiato giurisprudenza, gli ha permesso di entrare all'Accademia Imperiale delle Arti (1893) a condizione che si iscrivesse contemporaneamente ai dipartimenti di giurisprudenza dell'Università di San Pietroburgo. All'inizio del secolo, molti artisti russi erano preoccupati che la crescente industrializzazione avrebbe privato la vita della sua bellezza naturale. È iniziata la rinascita dell'interesse per le arti e i mestieri popolari, così come la spinta a studiare, collezionare e preservare l'arte e l'architettura del passato. La conservazione del patrimonio culturale divenne una causa a cui Nicholas Roerich dedicò gran parte della sua scrittura e dei suoi dipinti e buona parte della sua vita.

Nessuno ha influenzato in modo così vitale il pensiero di Nicholas come ha fatto Helena Shaposhnikova [immagine a destra] che ha incontrato nel 1899. Ha deviato dai soggetti storici e ha iniziato a dipingere in un modo molto più luminoso e colorato. Nel 1901, Nicholas ed Helena si sposarono ed Helena divenne la sua compagna e ispirazione per il resto della sua vita. Nel 1912, Nicholas iniziò una serie di dipinti "profetici" e impiegò i dettagli dei sogni di Helena nei suoi dipinti. Il suo crescente coinvolgimento negli insegnamenti filosofici e spirituali dell'Oriente fu influenzato in modo più diretto da Helena che aveva un profondo interesse per le religioni e la filosofia orientali.

Non è noto da quali fonti Nicholas Roerichs avesse acquisito le prime informazioni sulla Teosofia. Era diventato piuttosto attivamente impegnato nella vita da salone. Di tanto in tanto, frequentava sredy v bashne (mercoledì nella torre) dove i simbolisti russi si incontravano regolarmente nell'appartamento del poeta, filosofo e critico letterario Vyacheslav Ivanov (1866-1949). I "mercoledì nella torre" divennero una scuola di teosofia per molti intellettuali, poiché Ivanov riceveva spesso la visita di una delle teosofie russe più attive, Anna Mintsolova (1865-1910?), che cercava di imitare Blavatsky anche nel suo aspetto. Nicholas Roerich fu così fortemente colpito dalle opere di Blavatsky "Le stanze di Dzyan" e "La voce del silenzio" che la sua raccolta di sessantaquattro poesie in versi vuoti "Cvety Morii" (I fiori di Morya) scritta in gran parte tra il 1916 e il 1921 furono caratterizzati da un forte sottotesto teosofico.

L'atteggiamento di Nicholas Roerich nei confronti della rivoluzione russa del 1917 è stato descritto in vari modi, poiché l'orientamento politico dell'artista è cambiato più volte. Durante il periodo dell'impero zarista, le opinioni politiche di Nicholas Roerich erano decisamente monarchiche, ma dopo la rivolta bolscevica in Russia, accettò un'offerta di lavorare sotto l'ala del nuovo potere, mentre dopo che l'artista era emigrato in Occidente, si scagliò contro aspramente contro i bolscevichi (Roerich 1919). Nel gennaio 1918 i Roerich lasciarono la Russia per la Finlandia; nel 1919 soggiornarono a Londra; e nel 1920 vennero a New York.

L'Agni Yoga Society si sviluppò negli Stati Uniti a metà degli anni '1920 (Melton 1988:757), quando le prime persone interessate ad essa iniziarono a radunarsi per studiare i messaggi ricevuti dai Roerich dai Mahatma, pubblicati in Le foglie del giardino di Morya (1923). I Roerich avevano iniziato a raccogliere seguaci nell'Europa occidentale intorno a loro anche prima della pubblicazione del primo libro di Agni Yoga/Etica Vivente. I Roerich credevano nella capacità dei medium di entrare in contatto con i morti, partecipando e in seguito persino tenendo loro stesse sedute spiritiche, che erano "minuziosamente" (Рерих 2011:20); cioè le enunciazioni ricevute durante le sedute spiritiche venivano registrate, in modo che potessero essere considerate in seguito (Roerich 1933: 177). Il lavoro della vita di Helena è iniziato con la registrazione dei messaggi ricevuti durante le sedute spiritiche. Altri libri seguirono il primo volume dell'Agni Yoga e questi diciassette libri sono studiati da tutti i gruppi di seguaci di Roerich.

Inizialmente, la struttura organizzativa del movimento era basata su quattro istituzioni stabilite negli Stati Uniti: la International Society of Artists (Cor Ardens) (1921), il Master Institute of United Arts (1921), l'International Art Center (Corona Mundi) (1922) e il Museo Roerich (1923). Attorno a queste erano affiliate diverse altre società, il cui lavoro è stato coordinato principalmente dal Museo Roerich. Il movimento Roerich si diffuse sorprendentemente rapidamente; quarantacinque società in venti paesi furono fondate dal 1929 al 1930 (Roerich 1933: 177). Questi gruppi di solito si sono formati dopo la partecipazione di successo di Roerich alle mostre. In un decennio, i Roerich furono in grado di creare una rete ben coordinata di nuovi gruppi teosofici.

Il movimento Roerich iniziò nel cosiddetto tempo della seconda generazione teosofica, quando la Società Teosofica era guidata da Annie Besant (1847-1933) con il suo collega più stretto Charles Webster Leadbeater (1854-1934). I Roerich hanno tentato di collaborare con il loro gruppo. Nel gennaio 1925 Nicholas Roerich visitò Adyar (India). Prima del suo arrivo ad Adyar, Roerich pubblicò l'articolo “La Stella della Madre del Mondo” (Roerich 1924) profetizzando l'arrivo di una nuova epoca della Grande Madre del Mondo. Ha lasciato in eredità il dipinto Il Messaggero, dedicato a Blavatsky, sperando di creare il Museo Blavatsky ad Adyar (Roerich 1967: 280). La visita ovviamente non aveva raggiunto gli obiettivi sperati: ad Adyar era rispettato proprio come un artista eccezionale, e il messaggio dell'inizio della nuova era non era stato accolto dalla Società Teosofica. Poiché la collaborazione non si è sviluppata, i Roerich hanno respinto le affermazioni di Besant e Leadbeater di avere un'autorità superiore nell'ovile teosofico. Come Helena aveva tradotto il lavoro di Blavatsky La dottrina segreta in russo, il rapporto dei Roerich con la Società Teosofica Russa, che possedeva i diritti di traduzione per l'opera di Blavatsky, si deteriorò. Si svilupparono disaccordi anche con altri gruppi teosofici per i Roerich: rifiutarono il Tempio del popolo (1898) realizzato in California da Francia La Due (1849-1922) e William Dower (1866-1937) e il Scuola Arcana (1923) fondata da Alice A. Bailey (1880-1949). I Roerich si opposero severamente a tutti i gruppi di teosofi affermando che essi stessi "possiedono l'intero Oceano dell'Insegnamento, le opere e le basi di HP Blavatsky, e anche tutti i tesori della Saggezza dell'Oriente" (Roerich 1967: 280) .

I Roerich pubblicarono la serie di libri Agni Yoga, che si concluse nel 1938 con Sovramundano e sostenne che Helena Roerich riceveva messaggi dal Maestro Morya, che in precedenza era stato in contatto con Blavatsky. Per evidenziare il servizio di Helena Roerich, è chiamata la Madre dell'Agni Yoga, a cui è stata assegnata una funzione di redenzione nel sistema teosofico dei Roerich (infinito 1956:186). Nel 1924 Roerich pubblicò un articolo La stella della madre del mondo in Il teosofo rivista e annunciò che si stava avvicinando una nuova era, l'era della figlia della Grande Madre (Roerich 1985: 154). Roerich scorse l'inizio della nuova era in un segno speciale: nel 1924 Venere, cioè una stella della Madre del Mondo, si era avvicinata alla Terra per un breve periodo (Рерих 1931:50).

La diffusione dell'Agni Yoga/Etica Vivente nella patria dei Roerich ha avuto i maggiori ostacoli a causa delle circostanze politiche storiche. Anche se i Roerich avevano sostenitori anche in URSS, il loro insegnamento non era conosciuto dalla società più ampia dopo la seconda guerra mondiale. La situazione è cambiata dopo la morte di Stalin. Nel 1957, il loro figlio George (Yuri) Roerich (1902-1960) tornò in Russia. George ha promosso l'arte del padre parallelamente al proprio lavoro presso l'Istituto di studi orientali dell'Accademia russa delle scienze. Le mostre si susseguirono, una dopo l'altra, in varie città dell'URSS dopo la prima mostra di pittura a Mosca (1958) di Nicholas Roerich. Anche se la letteratura teosofica era vietata, i dipinti di Roerich esposti nei musei fornivano una grande opportunità per rendere popolare l'insegnamento teosofico e l'arte fungeva da porta che conduceva al mondo dell'Agni Yoga/Etica Vivente.

Negli anni '1980, Svetoslav Roerich (1904-1993) ha avuto un ruolo cruciale nello sviluppo del movimento. Incontrò M. Gorbaciov e sua moglie Raisa (1987), che presto si unirono al gruppo moscovita dei seguaci di Roerich. Con il crollo del sistema ideologico sovietico, si aprirono opportunità molto più ampie per la diffusione dell'Agni Yoga/Etica Vivente e società Roerich furono istituite in molti luoghi del fatiscente impero sovietico. [Immagine a destra] Di questi, il gruppo di Mosca ha operato con maggior successo. Ha fondato il Museo N. Roerich e la Fondazione sovietica dei Roerich (1989), che ha continuato le sue operazioni ora come Centro internazionale dei Roerich (1991). Nel 2017, il Ministero della Cultura della Federazione Russa ha sequestrato la tenuta di Lopoukhins dove si trovava il museo. Ciò ha reso molto difficile il funzionamento del Centro Internazionale del Roerichsto.

La leggenda sulle origini scandinave della famiglia Roerich continua a circolare e si ripete anche intensamente sia nello spazio post-sovietico, sia nel mondo occidentale. Nelle file dei seguaci dell'Agni Yoga, l'importante ruolo attribuito alla famiglia Roerich nella storia russa ha uno scopo preciso: giustificare lo status speciale di Nicholas Roerich: è nato da un'importante famiglia storica e deve intraprendere una missione altrettanto importante di quella di suoi antenati nella storia. Pertanto la leggenda del 21° secolo è stata integrata con un elemento nuovo e molto importante: ora, parallelamente all'enunciazione sulla famiglia di Nicholas Roerich, viene menzionata anche la natura aristocratica e l'importanza degli antenati di Helena Roerich nella storia dell'Antica Russia. La continuazione di una tale leggenda è del tutto prevedibile: nella prima metà del 20° secolo, la persona più visibile nell'Agni Yoga era Nicholas Roerich, che includeva idee teosofiche nelle immagini nella sua arte e lavorò alle questioni organizzative del movimento. Mentre, dopo la morte di Roerich, i membri del movimento iniziarono a riconoscere sempre più l'importante contributo di Helena Roerich: fu proprio lei a scrivere i libri di Agni Yoga o Living Ethics. Nel lodare i successi della famiglia Roerich, il contributo di Helena Roerich è oggi sempre più evidenziato e in alcuni gruppi sono state persino create immagini di stile dell'icona a lei dedicate.

Dottrine / CREDENZE

I Roerich posizionarono la loro versione della Teosofia come yoga. Helena Roerich era stata introdotta nel mondo dello yoga attraverso la letteratura dell'occultista americano William Walker Atkinson (1862-1932), noto come Ramacharaka. In seguito il suo atteggiamento nei confronti delle opere di Atkinson era cambiato e, promuovendo il loro sistema di Teosofia, i Roerich lo giustapponevano a uno dei principali sostenitori del movimento del Nuovo Pensiero, Atkinson. Convinti dalle loro letture di testi religiosi di varie tradizioni che il simbolo del fuoco è comune a tutti i sistemi religiosi del mondo, i Roerich giunsero alla conclusione che in varie religioni la stessa divinità è adorata manifestata per l'umano nel fuoco ("agni" in sanscrito). Nella comprensione dei Roerich il fuoco doveva essere considerato come energia, e alla fine l'energia divenne la nozione chiave del loro nuovo sistema teosofico. Anche se può sembrare che scegliendo l'etichetta di Agni Yoga i Roerich siano stati piuttosto innovativi, in realtà erano devoti seguaci di Blavatsky. Helena Roerich ha fatto riferimento a Blavatsky quando ha affermato che "la divinità è un fuoco arcano, vivente (o mobile)" (Roerich, 1954: 489).

Come nella Teosofia di Blavatsky, uno dei principali elementi costitutivi dell'insegnamento di Roerich è la fede nei Mahatma o saggi Maestri himalayani. L'insegnamento di Roerich si è sviluppato specificamente sotto l'influenza della dottrina di Blavatsky, e non sono solo le idee di base, ma anche i dettagli di Roerich e Blavatsky che sono identici. Rispettivamente, adottando i concetti di Mahatma di Blavatsky, i Roerich hanno persino preso in prestito il loro schema di manifestazione: sia Helena Roerich che Helena Blavatsky hanno avuto entrambe visioni, fin dall'infanzia (Sovramundano 1938:36) e compiuto certi fenomeni (Roerich 1974:224); entrambi avevano gli stessi Maestri spirituali, ed entrambe Helena avevano incontrato gli stessi Maestri nello stesso e stesso luogo (Roerich 1998:312; Roerich 1998:365-66).

Dopo la morte del Blavatsky, Nicholas Roerich e sua moglie Helena Roerich affermarono di essere i canali di una nuova rivelazione e di possedere poteri soprannaturali: i Mahatma avevano dimostrato "le formule per l'energia atomica" (Sovramundano 1938:18) a Helena Roerich. Aveva la capacità di percepire “il magnetismo degli oggetti” (Sovramundano 1938:143), per predire le catastrofi naturali e le svolte della storia (Sovramundano 1938:117, 173, 163). Potrebbe guarire e influenzare l'evoluzione umana (Roerich 1974: 244; Sovramundano 1938:186). Anche i dipinti di Roerich avevano la capacità di guarire (Roerich 1954: 167-68).

I Roerich avevano dato all'Himalaya un significato sacro, poiché i Mahatma vivevano in un luogo segreto dell'Himalaya, da dove si prendevano cura dell'evoluzione della Terra. Era proprio per questa convinzione che le montagne, che simboleggiavano il mondo spirituale che è separato dal mondo quotidiano, ma che è ancora raggiungibile per coloro che aspirano a una Realtà Superiore, dominano nei dipinti di Roerich. Nel rispondere ai critici che hanno viaggiato in giro per l'India e l'Himalaya, e hanno affermato di non aver notato Mahatma da nessuna parte, i Roerich si sono impegnati in controversie sull'esistenza dei Mahatma e hanno affermato, in primo luogo, che nel folklore di tutti i popoli si potevano trovare elementi che forniscono prove sui Mahatma; in secondo luogo, gli insegnanti non richiedono una presenza fisica (Roerich 1954: 367), poiché esistono nei corpi astrali.

Il ruolo che Roerich assegnava a sua moglie nell'assicurare l'evoluzione dell'umanità era strettamente associato all'idea della missione speciale delle donne nel processo di evoluzione. Ha sottolineato che in ogni ciclo di evoluzione, la cosa criticamente necessaria per l'evoluzione dell'umanità è resa nota da un solo Maestro, che si assume la responsabilità di un certo ciclo di evoluzione. I Roerich sostenevano che la spiritualità del ventesimo secolo era scesa a un livello così basso che, con l'energia del fuoco che si avvicinava alla Terra, c'era bisogno di qualcuno che potesse trasformare le energie cosmiche superiori in modo che l'umanità fosse in grado di riceverle. Ciò era stato ottenuto da Helena Roerich, che in questo modo aveva salvato il mondo (infinito 1956:186). Consapevole del fatto che il nuovo sistema teosofico richiede qualche simbolo unificante, il pittore aveva offerto l'immagine della Madre del Mondo, che riproduceva frequentemente nei suoi dipinti, e che possono essere considerate icone teosofiche.

RITUALI / PRATICHE

Anche se il nome del movimento è Agni Yoga, i seguaci di Roerich non praticano alcun nuovo tipo di yoga, poiché i Roerich non hanno sviluppato un metodo sistematico su come praticare il loro yoga. Dai riferimenti sparsi forniti nei libri di Agni Yoga, possiamo concludere che nello yoga di Roerich erano previste tre fasi: la purificazione, l'ampliamento della coscienza e la trasmutazione ignea (Stasulane 2017a).

Sebbene i seguaci di Roerich si definiscano adoratori della cultura e diano molto spazio alle attività culturali nelle loro azioni, il loro movimento è caratterizzato da comportamenti ritualizzati. [Immagine a destra] Come scoperto nel lavoro sul campo svolto presso il Dipartimento lettone del Centro Internazionale dei Roerich, il comportamento ritualizzato è incentrato su tre attributi fondamentali: lo Stendardo della Pace, il fuoco e i fiori.

L'attributo più importante è lo Stendardo della Pace disegnato dallo stesso Nicholas Roerich. Ha lo scopo di rappresentare la protezione delle conquiste culturali dell'umanità, proprio come la croce rossa rappresenta la protezione della vita umana (Roerich 193:192). Il disegno sullo Stendardo della Pace è generalmente interpretato come un simbolo di religione, arte e scienza racchiuse nel cerchio della cultura, o come passato, presente e conquiste future dell'umanità, protetta nel cerchio dell'eternità. Tuttavia, contiene un significato esoterico: le tre sfere rosse all'interno di un'area bianca, circondate da un cerchio rosso, sono un simbolo dei Mahatma (Stasulane 2013: 208-09). [Immagine a destra]

Il fuoco è un altro attributo rituale dei seguaci di Roerich. Le candele vengono poste all'esterno della sede per il procedimento dell'evento, ad esempio nel cortile, sulle scale e all'interno della sede. Nicholas Roerich stabilì che la maggior parte, se non tutte, le religioni adorano la stessa divinità rivelata nel fuoco (Roerich 193:232). Non sorprende che i Roerich preferissero chiamare il proprio sistema di teosofia agni-yoga o Yoga di fuoco.

Il terzo attributo, i fiori, è fortemente correlato al comportamento ritualizzato. Nella ricerca sul campo nel corso degli anni, c'è stata l'occasione di osservare lo sviluppo dinamico dei comportamenti ritualizzati: rendere omaggio ai fondatori del movimento con i fiori è diventato una consuetudine, ma durante l'ultimo evento con i seguaci di Roerich, era evidente che il la deposizione dei fiori si stava trasformando in un'azione ritualizzata.

ORGANIZZAZIONE / LEADERSHIP

Al giorno d'oggi, i seguaci di Roerich formano una rete di gruppi teosofici, che comprende quasi tutta l'Europa e il Nord America, oltre a diversi paesi sudamericani e asiatici. Dopo il crollo del regime comunista, Mosca, dove opera l'International Center of the Roerichs (ICR), gioca un ruolo speciale e compete con successo con il centro più antico del movimento a New York (USA). I disaccordi tra i centri di Mosca e New York sorsero in primo luogo a causa della questione dei diritti sull'eredità letteraria lasciati dai Roerich. Poiché il figlio più giovane di Roerich, Svyatoslav Roerich (1904-1993), ha consegnato l'archivio dei suoi genitori alla Fondazione sovietica dei Roerich nel 1990, il gruppo di Mosca sostiene che i diritti di pubblicazione delle opere di Roerich appartengono solo a loro.

Nonostante il loro diverso orientamento geopolitico, tutti i gruppi di seguaci di Roerich sono caratterizzati in primo luogo da una forte convinzione nei messaggi che Roerich ha ricevuto dai Mahatma; in secondo luogo, l'iconografia condivisa. I dipinti di Nicholas Roerich, nei quali l'artista ha intrecciato anche dettagli delle visioni della moglie, creando così un nuovo sistema teosofico di simboli. Inoltre, i gruppi di seguaci di Roerich si sono consolidati male dal punto di vista organizzativo. Ad esempio, in Lettonia ci sono tre gruppi di seguaci di Roerich: la Latvian Roerich Society, il Dipartimento lettone del Centro Internazionale dei Roerich e il gruppo Aivars Garda o Latvian National Front. Ciascuno di questi gruppi opera nella propria area: gli eventi culturali sono la principale forma di attività della Latvian Roerich Society e la parola chiave “cultura” domina nelle sue comunicazioni sociali, poiché i Roerich spiegavano il concetto di cultura come culto della luce o, più precisamente, come adorazione del fuoco creatore (gerarchia 1977:100). Il dipartimento lettone del Centro internazionale dei Roerich è stato in grado di ottenere influenza nel sistema educativo lettone. Rende popolare con successo la gumannaja pedagogika (pedagogia/educazione umana) sviluppata da Shalva Amonashvili, che si basa sugli insegnamenti di Roerich. Gli studenti sono incoraggiati ad acquisire il patrimonio culturale di Roerich, ad esempio, ridisegnando i suoi dipinti. L'attività del gruppo Aivars Garda, o Fronte nazionale lettone, si estende alla politica (Stasulane 2017b). Simili divisioni possono essere osservate anche in altri paesi. Sebbene i gruppi teosofici siano debolmente consolidati, sono socialmente influenti, poiché ognuno di essi copre la propria area, assicurando in questo modo una presenza piuttosto densa di idee teosofiche nella società contemporanea.

Problematiche / sfide

Anche se tutti i gruppi di seguaci di Roerich si presentano solitamente come organizzazioni culturali, le loro attività includono anche un accento politico, che può essere visto non come un'espressione marginale della Teosofia, ma piuttosto come la tradizione del fondatore del movimento di aspirazioni politiche storicamente fondate. L'apertura degli archivi segreti dell'URSS e la pubblicazione di numerosi diari e lettere teosofi, che prima erano inaccessibili, forniscono prove sorprendenti della geopolitica spirituale di Roerich (McCannon 2002: 166). Ricerche recenti sulla storia del movimento Roerich rivelano gli obiettivi politici delle spedizioni centroasiatiche organizzate dall'artista (1925–1928; 1934–1935) (Росов 2002; Andreyev 2003; Andreyev 2014). Roerich ha cercato di realizzare il Grande Piano. Il piano era di stabilire il Nuovo Paese, che si sarebbe esteso dal Tibet alla Siberia meridionale, compresi i territori governati da Cina, Mongolia, Tibet e URSS. Questo Nuovo Paese è stato progettato come il regno di Shambhala sulla Terra. Grande significato era destinato agli Altai nel regno pianificato di Nicholas Roerich, dove, secondo lui, si poteva trovare la meravigliosa Belovodie (la Terra delle Acque Bianche). Questo è annunciato nel folklore russo, così come negli insegnamenti di diversi nuovi movimenti religiosi.

Nicholas Roerich ha cercato di ottenere il sostegno di vari paesi, incluso il sostegno politico della Russia sovietica, per creare questo nuovo impero a est. Roerich incontrò più volte in Occidente i rappresentanti della Russia sovietica per ottenere il sostegno del regime sovietico per la creazione del Nuovo Paese (Adreyev 2003: 296-67), e nel 1926 arrivò a Mosca con una lettera del Mahatma e un dipinto in cui il Buddha Maitreya era ritratto in un modo che somigliava molto a Lenin. Nella lettera che è stata consegnata a Mosca, i Mahatma hanno incoraggiato la diffusione del comunismo nel mondo, che sarebbe stato un passo avanti nel processo di evoluzione (Росов 2002: 180). Negli anni '1930, quando iniziarono le repressioni di Stalin in Russia (comprese le repressioni contro i seguaci di Roerich) e quando il regime sovietico cambiò la sua politica in Estremo Oriente (Andreyev 2003), Roerich si convinse che i bolscevichi non avrebbero fornito il supporto previsto per il Grande Piano e ha ricominciato a cercare supporto dagli Stati Uniti

Può sembrare che i piani per fondare il New Country siano scomparsi insieme a Nicholas Roerich, ma questa idea è ancora attuale nei gruppi Roerich contemporanei. I seguaci di Roerich si recano regolarmente negli Altai e sono ben informati sulle aspirazioni politiche di Nicholas Roerich, eppure lo trattano come un politico eccezionale la cui lungimiranza era fondata sulla sua intuizione profetica. Sempre più nuove ricerche accademiche stanno emergendo su come l'esoterismo politico viene espresso nella Russia contemporanea, ma in cui i teosofi si oppongono alle critiche espresse, spiritualizzando gli obiettivi politici di Roerich.

Il Centro Internazionale dei Roerich si sta adoperando per introdurre il “pensiero cosmico” nella scienza attraverso la cosiddetta filosofia della realtà cosmica che di solito viene spiegata come segue: nel corso del ventesimo secolo, il pensiero cosmico è apparso come un sintetico qualitativamente nuovo modo di pensare segnato dalla sintesi dell'esperienza scientifica, filosofica e religiosa dell'umanità che rivela nuove opportunità per diversi mezzi di conoscenza, compresi quelli extra-scientifici.

L'inclusione dell'ontologia teosofica e della cosmogonia nella scienza contemporanea è il progetto dello United Scientific Center of Cosmic Thinking, formato nel 2004 sotto l'egida dell'International Center of the Roerichs, che è responsabile della cooperazione con l'Accademia Russa delle Scienze, il K Accademia Russa di Cosmonautica di Tsiolkovsky, Accademia Russa di Educazione e Accademia Russa di Scienze Naturali. I fisici russi più attivi che hanno partecipato al movimento Roerich sono stati gli studiosi che hanno indagato sui cosiddetti campi di torsione, Anatoliy Akimov (1938-2007) e Gennadiy Shipov (nato nel 1938), che negli anni '1990 hanno tenuto conferenze intorno al crollo dell'URSS. I ricercatori che hanno accettato il "pensiero cosmico" promuovono con successo l'insegnamento dei Roerich e sostengono che i recenti sviluppi della scienza contemporanea dimostrano la verità dell'Etica Vivente.

IMMAGINI

Immagine n. 1: Nicholas Roerich, il fondatore dell'Agni Yoga (1847-1947). Accessibile da https://www.roerich.org/museum-archive-photographs.php.
Immagine n. 2: Helena Roerich. Accesso d da http://www.ecostudio.ru/eng/index.php.
Immagine #3: Mostra dedicata a Nicholas Roerich presso l'International Baltic Academy di Riga, in Lettonia. (2009). Foto: Anita Stasulane.
Immagine n. 4: uno spazio sacro creato dai seguaci di Roerich durante un evento nella Biblioteca accademica lettone (2009). Foto: Anita Stasulane.
Immagine n. 5: Nicholas Roerich. Madonna Orifiamma. (1932). Accesso da https://www.roerich.org/museum-paintings-catalogue.php.

RIFERIMENTI

Andreyev, Alexandre. 2014. Il mito dei maestri resuscitato: le vite occulte di Nikolai ed Elena Roerich. Leida e Boston: Brill.

Andreyev, Alexandre. 2003. Russia sovietica e Tibet: la debacle della diplomazia segreta, 1918-1930. Leida e Boston: Brill.

Беликов, П.Ф., Князева, В. П. 1973. Roerich, Москва: Молодая гвардия.

Decter, Jacqueline. 1989. Nicholas Roerich: La vita e l'arte di un maestro russo. Rochester, VT: Park Street Press.

Duvernois, J. 1933. Roerich: frammenti di una biografia. New York.

gerarchia. 1977. New York: Società di Agni Yoga.

infinito. 1956. Volume 1. New York: Società di Agni Yoga.

Короткина, Л. Â. 1985. Рерих в Петербурге – Петрограде. Ленинград: Лениздат.

Мантель, A. Í. К. Рерих. 1912. Titolo: Издательство книг по искусству.

Melton, Gordon J. 1988. L'Enciclopedia delle religioni americane. Detroit: Gale.

McCannon, John. 2002. "Sulle rive delle acque bianche: l'Altai e il suo posto nella geopolitica spirituale di Nicholas Roerich". sibirica 2: 166-89.

Ремизов, A. 1916. Жерлица Дружинная. Accessibile da https://www.roerich.org/museum-paintings-catalogue.php luglio 8, 2021.

Полякова, Ε. È. 1985. Nicholas Roerich. Москва: Искусство.

Рерих Е. È. 2011. scrittura. Том 1. Москва: МЦР.

Рерих, Н. 1990. Зажигайте сердца, Москва: Молодая Гвардия.

Рерих, Н. 1931. Держава света. Southbury: Alatas.

Reriha, Helena. 1998. Vēstole. 1. Sej. Riga: Vieda.

Rerihs, Nikolajs. 1998. Altajs - Himalaya: Ceļojumu dienasgrāmata. Riga: Vieda.

Ростиславов, А. 1916. Í. К. Рерих, Titolo: Бутковский, 1916.

Roerich, Nicholas. 1985. Shambhala. New York: Museo Nicholas Roerich.

Roerich, Nicholas. 1974. Invincibile. New York: Museo Nicholas Roerich.

Roerich, Nicholas. 1933. Fortezza infuocata. Boston: The Stratford Company.

Roerich, Nicholas. 1924. "Stella del mattino". Il teosofo. Ottobre: ​​97-105.

Roerich, Helena. 1967. Lettere di Helena Roerich 1929-1938. Volume 2. New York: Società di Agni Yoga.

Roerich, Helena. 1954. Lettere di Helena Roerich 1929-1938. Volume 1. New York: Società di Agni Yoga.

Росов, А. Â. 2002. Николай Рерих: Вестник Звенигорода. Экспедиции Н. К. Рериха по окраинам пустыни Гоби. Санкт-Петербург: Ариаварта-Пресс.

Silars, Ivars. 2005. "Rērihi Kurzemē: Leģendas un arhīvu dokumenti." Lettonia Arhivi 2: 61-80.

Stasulane, Anita. 2017a. "Interpretazione dello yoga alla luce dell'esoterismo occidentale: il caso dei Roerich". Revisione alternativa di spiritualità e religione 8: 107-21.

Stasulane, Anita. 2017b. “Le leader femminili in un movimento di destra radicale: il Fronte nazionale lettone”. Genere ed educazione 29: 182-98.

Stasulane, Anita. 2013. "Teosofia dei Roerich: Agni Yoga o etica vivente". pp. 193–216 a Manuale della corrente teosofica, a cura di Olav Hammer e Michael Rothstein. Leiden e Boston: Brill.

Sovramundano: La vita interiore. Prenota uno. 1938. New York: Società di Agni Yoga.

Peeliano, Garabed. 1974. Nicholas Roerich. Sedona, AZ: Gruppo educativo dell'Acquario.

Data di pubblicazione
3 febbraio 2022

 

Facebook