Kevin caffè

Comunità Oneida


TIMELINE DELLA COMUNITÀ ONEIDA

1768:  Saggio sulla comprensione umana di John Locke è stato pubblicato.

1769: il Dartmouth College è stato fondato come scuola di teologia congregazionalista cristiana e arti liberali ad Hannover, nel New Hampshire.

1776: i colonialisti di proprietà citano la filosofia dei "diritti naturali" di Locke nella loro Dichiarazione di indipendenza, affermando il loro diritto inalienabile alla "vita, alla libertà e alla ricerca della felicità" e di unirsi come gli Stati Uniti d'America.

1790-1840: un "secondo grande risveglio" del revivalismo religioso protestante pulsò attraverso gli insediamenti anglo-scozzesi periferici nei nuovi Stati Uniti, in particolare nello stato di New York e nella valle del fiume Ohio.

1784-1830: in seguito al Trattato di Parigi del 1783, molti Oneida e altri Haudenosaunee furono cacciati dallo stato di New York.

1822: il seminario teologico di Yale, con un curriculum di teologia cristiana congregazionalista, fu fondato dallo Yale College di New Haven nel Connecticut.

1830: L'Indian Removal Act è stato adottato come legge dal governo degli Stati Uniti.

1831: Charles Finney e altri guidarono riunioni di rinascita cristiana in tutto lo stato di New York e negli Stati Uniti nordorientali.

1831: un incontro religioso revivalista si tenne nella casa di Noyes a Putney, nel Vermont. Poco dopo, il neolaureato del Dartmouth College John H. Noyes ha deciso di studiare teologia all'Andover Theological Seminary.

1832: Noyes si trasferisce da Andover alla Yale Theological School.

1833: Noyes professò il perfezionismo cristiano, citando le pratiche paoline e altre pratiche comuniste cristiane primitive. Successivamente è stato sospeso come ministro congregazionalista e gli è stato chiesto di ritirarsi dalla Yale Theological School.

1841: Noyes, John Skinner, George Cragin, Mary Cragin, John Miller e altri formarono la Society of Inquiry a Putney, basata su una teologia del perfezionismo.

1843: i membri della Society of Inquiry, che ora conta trentacinque persone, si caratterizzano nuovamente come Putney Corporation con risorse condivise per un totale di $ 38,000, compresi i fondi ereditati da Noyes e dai suoi fratelli dal defunto padre.

1844: Note esplicative sul Nuovo Testamento di John Wesley è stato pubblicato.

1846: Viene redatta una Dichiarazione di principi per la comunità di Putney. George Cragin, Harriet Noyes, Charlotte Miller, Harriet Skinner, Mary Cragin, John Skinner e John Miller, hanno promesso "a John H. Noyes in quanto tali ci sottomettiamo in tutte le cose spirituali e temporali, facendo appello alle sue decisioni solo allo spirito di Dio."

1847: convegni perfezionisti si tenevano nello stato di New York (Lairdsville e Genova) e vi partecipavano individui e gruppi del New England, del New Jersey e di New York. Alcuni partecipanti, inclusa la Putney Community, si sono ricostituiti come Associazione Oneida comunale e hanno preso la residenza su un terreno ottenuto da Jonathan e Lorlinda Burt, precedentemente parte della Riserva tribale di Oneida nello stato centrale di New York.

1848: Lo Stato di New York ha adottato il Married Women's Property Act che prevedeva diritti limitati sulla proprietà immobiliare ma non sui salari.

1850: L'originale "Mansion House" all'italiana fu costruita a Oneida.

1852 (marzo): la comunità di Oneida revoca la pratica del matrimonio complesso.

1852 (dicembre): la comunità di Oneida riprende la pratica del matrimonio complesso.

1855: Il Commonwealth del Massachusetts ha adottato una legge limitata sulla proprietà delle donne sposate.

1860: La comunità di Oneida ha preso in prestito $ 30,000 per costruire una grande fabbrica di mattoni alimentata ad acqua lungo Sconondoa Creek.

1861: Gli Stati Uniti cadono nella guerra civile. Nessuno della comunità Oneida fu arruolato nell'esercito dell'Unione, ma almeno un membro, Edwin Nash, si arruolò.

1863: Sulla libertà di John Stuart Mill è stato pubblicato.

1865: Noyes rinunciò all '"amore libero" e affermò l' "unione permanente" nel matrimonio.

1877: Una "nuova casa" è stata progettata per il sito Mansion House per ospitare la filiale di Wallingford, ma non è stata completata a causa della mancanza di fondi.

1879 (agosto): la comunità di Oneida abbandona il matrimonio complesso. I membri femminili del comune sono stati incoraggiati ad assumere i cognomi dei loro partner monogami.

1880: La Comunità Oneida vota per trasferire la sua proprietà comunale a una società per azioni di proprietà degli azionisti.

1881 (1 gennaio): Oneida Community Limited assume il controllo dei beni comunali, ponendo formalmente fine al comune; molti membri si dispersero.

STORIA DEL FONDATORE / GRUPPO

Il perfezionismo cristiano ha una complessa storia di sviluppo. Concettualizzazioni moderne attingono agli insegnamenti di John Wesley (e metodismo), che ha proposto che "la liberazione istantanea da tutti i peccati" era possibile vivendo in conformità con le "ordinanze di Dio". In tal modo, il Wesleyan potrebbe vivere una vita senza peccato. Wesley fondò la sua teologia nelle epistole dell'apostolo cristiano Paolo (Wesley 1827, 1844, 1847).

Durante il diciottesimo e il diciannovesimo secolo, la visione del mondo che affermava i "diritti naturali" dell'agire umano che agiva in conformità con la legge divina proliferava in Europa e nelle sue colonie nordamericane. Gli scritti di notevoli teorici dei "diritti naturali", come John Locke e John Stuart Mill, furono conservati nella sala di lettura della Comunità Oneida e discussi nella loro newsletter (Locke 1768a, 1768b; Mill 1863, 1866; Circolare 1869: 375-76).

John Humphrey Noyes (1811-1886) [Immagine a destra] è generalmente riconosciuto come il principale leader della Comunità Oneida. È nato a Brattleboro, nel Vermont, da John Noyes e Polly Hayes. L'anziano Noyes era un capitalista moderatamente prospero e un tempo rappresentante del Congresso per lo stato. John H. Noyes ha frequentato il Dartmouth College e dopo la laurea ha frequentato l'Andover Seminary e poi la scuola di divinità del Yale College. Dopo l'espulsione dallo Yale College, apparentemente per le sue convinzioni perfezioniste, Noyes tornò alla casa di famiglia a Putney, nel Vermont. Lì, tre dei suoi fratelli (Harriett, Charlotte e George), così come sua madre Polly, si unirono a lui nella fede perfezionista e, usando i fondi ereditati dal defunto padre, formarono l'Associazione Putney. Nel 1847, quel gruppo si trasferì nel centro di New York, in parte per evitare il processo. Noyes risiedette a Oneida, New York fino al 1878, quando secondo quanto riferito fuggì durante la notte del 27 giugno per le Cascate del Niagara, nell'Ontario, in Canada, per sfuggire a un'eventuale accusa per poligamia. Noyes rimase a Niagara dal 1878 fino alla sua morte nell'aprile 1886. Il suo corpo fu restituito a Oneida e sepolto nel cimitero della Comunità (Teeple 1985: 2-3; GW Noyes 1931: 25-33, 46-62).

Mentre il Secondo Grande Risveglio pulsava durante i primi decenni del diciannovesimo secolo, il pensiero di Wesleyan trovò menti simpatizzanti nel New England e nello stato di New York. In tal modo un giovane John Humphrey Noyes (che aveva studiato ai college di Dartmouth e Yale guidati dalla congregazionalità e all'Andover Seminary) incontrò il perfezionismo e ne rimase presto affascinato. Quell'entusiasmo interruppe i suoi studi di divinità al seminario di Yale, in particolare quando incorporò la teologia perfezionista nei suoi sermoni a una congregazione della Chiesa libera a North Salem, nel Connecticut. La predicazione perfezionista di Noyes attirò le ire di alcuni fedeli della Chiesa libera e poi dell'Associazione del distretto occidentale della contea di New Haven, che revocò la sua licenza di predicare. Noyes lasciò New Haven per New York City dove tentò di incontrarsi ma fu respinto da Charles Finny, uno dei principali agenti del Grande Risveglio. Noyes bussò per un po 'a New York, diventando sempre più desolato, finché fu salvato a casa di suo padre nel Vermont da un amico di famiglia (Parker 1973: 22-29).

Durante questo stesso periodo, e in seguito a una serie di incontri perfezionisti tenuti nel centro dello stato di New York, nel 1847, Jonathan Burt, Lorlinda Burt, Daniel Nash, Sophia Nash, Joseph Ackley, Julia Ackley e Hial Waters, formarono l'Associazione Oneida a terra. ottenuto da Burt dallo Stato di New York. Joseph Ackley in seguito ricordò di aver pensato che erano stati "chiamati da Dio ... per costruire una società in cui l'amore di Dio sarebbe stato lo spirito prevalente". (Teeple 1985: xv)

In effetti, il terreno faceva parte della Riserva Oneida Nation (Haudenosaunee) nel centro di New York e vicino al sito dello storico villaggio di Oneida di Kanonwalohale (ora chiamato Oneida Castle). La proprietà comprendeva boschi, terreni coltivati ​​e una segheria che i cittadini di Oneida avevano costruito lungo Oneida Creek. Durante il 1790 e i primi decenni del 1800, il popolo Oneida fu costretto a cedere la propria terra nel centro di New York al governo dello stato, che intendeva fornirla ai coloni europei (OIN 2019).

Nel 1848, il gruppo Perfectionist Oneida invitò i correligionari che vivevano nel Vermont a unirsi a loro nel centro di New York. Il gruppo del Vermont comprendeva John H. Noyes, Harriet Holton Noyes, George Cragin, Mary Cragin, John Skinner e Harriet Noyes Skinner. I gruppi fusi si sono ribattezzati Comunità Oneida.

Sebbene le storie ufficiali scritte o commissionate da suo figlio Pierrepont Burt Noyes e dal nipote George Wallingford Noyes, presentino John Humphrey Noyes come fondatore e leader della Comunità Oneida, il documento documentario suggerisce che era uno dei numerosi leader riconosciuti che solo in seguito è stato affermato (o affermò se stesso) di essere il primo tra i pari.

Durante i suoi primi cinque anni (1848-1853), la Comunità crebbe fino a comprendere 134 adulti. [Immagine a destra] Nel 1868, riportarono 280 membri a Oneida; trentacinque nel loro sito di Willow Place; ottantotto nella filiale di Wallingford, Connecticut; e dieci a New York City, dove avevano un ufficio commerciale nella parte bassa di Broadway. Nel 1872, l'adesione a Oneida era scesa a 205 a Oneida; diciannove anni a Willow Place; e quarantacinque a Wallingford. Verso la fine degli anni 1870, avevano trasferito tutti i membri a Oneida e la popolazione del gruppo si aggirava intorno a 200. Dal 1850 al 1879, più di 150 membri lasciarono il comune (Circolare 1868: 24; Oneida circolare 1872: 9; "Ledger Show Settlement, novembre-dicembre 1880;" “Ricevute e liquidazioni con separatori” 1855-1892).

I membri erano principalmente rifugiati della società provenienti da altre parti del nord-est degli Stati Uniti (Nordhoff 1875: 263-64). Il comune viveva come una famiglia cooperativa allargata, condividendo tra di loro proprietà e affetti. Le loro relazioni poliamore furono caratterizzate come "Matrimonio Complesso" e promosse come un mezzo per l'uguaglianza civile e esplicitamente per liberare le donne dalle condizioni di schiavitù della copertura, che era la legge in molti stati nord-orientali americani.

H. Noyes contribuiva regolarmente alle newsletter della Comunità e, secondo quelle pubblicazioni, scriveva di teologia e attualità e presentava incontri settimanali nella sala grande della loro residenza di Oneida (cfr. Ogni numero di La circolare e Oneida circolare). [Immagine a destra]

Gli sforzi iniziali nell'agricoltura di sussistenza non hanno avuto successo e il comune ha rivolto la sua attenzione economica al mercato dell'orticoltura e della produzione leggera. Producevano e vendevano frutta e verdura conservate, fili di seta e trappole per animali dalla mascella di ferro (cfr Oneida circolare 1868: 8).

Con l'espansione delle loro attività di produzione, la Comunità divenne un importante datore di lavoro regionale, in particolare di giovani donne, assumendo lavoratori stagionali e durante tutto l'anno nella fabbrica di seta, nell'industria conserviera, nella segheria e nella lavorazione dei metalli della Comunità. La maggior parte delle operazioni sono state condotte in un complesso mulino Willow Place alimentato ad acqua costruito lungo il torrente Sconondoa. Queste operazioni guidate dal mercato divennero l'attività centrale del comune e furono citate come prova della rettitudine teologica del "comunismo d'affari" e sposate da Noyes e altri durante gli anni 1860 e 1870 (Circolare 1864: 52; Oneida circolare 1872: 242; Oneida circolare 1873: 14).

La dipendenza della Comunità dai dipendenti salariati e dagli scambi di manufatti sul mercato è stata minata dagli stessi fattori di stress che hanno colpito il resto del mondo capitalista del diciannovesimo secolo. Particolarmente influente fu la grande depressione del 1873-1880. Il crollo dei mercati e l'aumento del debito contratto prima, durante e come conseguenza del crollo hanno reso la Comunità insolvente. Tale insolvenza ha esacerbato le crescenti disuguaglianze sociali all'interno della Comunità e ha spinto i leader (che deteneva il titolo legale sulla proprietà della Comunità) a proporre il trasferimento di tutti i beni a una società per azioni, che sarebbe stata venduta come azioni agli ex membri. La Comunità Oneida si sciolse formalmente il 31 dicembre 1880 ("Verbale dei lavori della Commissione" 1880)

Il fallimento della Comunità "attività commerciale comunismo ”ha spinto molti membri a lasciare Oneida. Alcuni hanno tentato di ricostituire il comune nel sud della California. Altri rimasero a Oneida come dipendenti o dirigenti delle rimanenti operazioni di lavorazione dei metalli della società. Alcuni leader del comune divennero azionisti principali e il figlio di JH Noyes, PB Noyes, divenne infine amministratore delegato di Oneida Community Ltd.

I principali edifici residenziali e la fabbrica del 1860 sono rimasti esistenti a Oneida. Il complesso residenziale Mansion House è utilizzato come appartamenti in affitto ed è classificato come monumento storico nazionale.

Dottrine / CREDENZE

 Al centro del sistema di credenze della Comunità Oneida era la premessa che le persone erano in grado di vivere in un perfetto stato di assenza di peccato, con comportamenti vietati ovviati dalle pratiche comunitarie cristiane. Questo sistema di credenze perfezionista era la loro interpretazione delle prime comunità cristiane rappresentate nelle epistole paoline del Nuovo Testamento. In questo, hanno attinto direttamente dagli scritti di John Wesley. I perfezionisti credono che se le persone seguono le “ordinanze di Dio” percepite, possono condurre vite “perfette” senza peccato. Questa convinzione sorse in contraddizione con altre credenze cristiane protestanti, vale a dire che gli esseri umani erano intrinsecamente fallibili e capaci di peccare.

Sulla base della loro fede fondamentale nell'assenza di peccato, la Comunità di Oneida ha costruito una serie di credenze associate, che hanno concettualizzato come derivante da "ordinanze" divine e specificamente pratiche descritte in varie epistole scritte dall'apostolo cristiano Paolo (cfr Hinds 1908: 154-207; Parker 1973: 89-119). Il primo tra questi era vivere in comunità da pari civili ed economici. Quell'uguaglianza richiedeva la piena ed uguale partecipazione delle donne a tutti gli aspetti della vita comunitaria, la cui uguaglianza economica e politica nel mondo esterno era vincolata dalla legge. Attualizzare che l'uguaglianza sessuale era la pratica del "matrimonio complesso" e l'abolizione dell '"amore speciale" monogamo. Inoltre, consentendo la piena partecipazione delle donne alla comunità, ci si aspettava che gli uomini praticassero una forma di controllo delle nascite che chiamavano "continenza maschile" (Parker 1973: 177-89).

Col tempo, Noyes concettualizzò la stratificazione sociale della "fratellanza ascendente" all'interno della Comunità. Lo stesso Noyes affermò di essere in comunicazione regolare con i predecessori divini, in particolare l'apostolo Paolo, e quindi il più perfetto del gruppo. Man mano che la Comunità maturava alla fine degli anni 1860 e all'inizio degli anni 1870, articolò ulteriormente la "fratellanza ascendente" come tratto ereditario. In seguito a quel determinismo biologico, la Comunità ha intrapreso un programma eugenetico che hanno descritto come "stirpiculture", attraverso il quale i più perfetti tra loro avrebbero generato nuovi perfezionisti. Un comitato di leader della comunità ha ricevuto richieste da potenziali coppie e ha approvato o rifiutato richieste di procreazione. Cinquantotto bambini sono nati da questo processo, di cui tredici di Noyes con tredici donne diverse (Parker 1973: 253-64).

I principali cristiani hanno denunciato la pratica del matrimonio complesso della Comunità Oneida semplicemente come "amore libero" con un altro nome. In pratica, il matrimonio complesso era una vita comune in cui tutti gli uomini e tutte le donne agivano come partner. Il matrimonio complesso ha effettivamente abolito i rapporti di proprietà ineguali allora normativi nella legge del diciannovesimo secolo tra uomini e donne, abolendo la famiglia nucleare come unità economica di base. Gli individui sono stati scoraggiati dallo sviluppare relazioni di "amore speciale" (legame di coppia) tra loro, ma non sono stati dissuasi da relazioni poliamorose. Secondo quanto riferito, i rapporti sessuali nella Comunità erano consensuali e combinati con la pratica del controllo delle nascite nota come continenza maschile per limitare efficacemente le nascite dei bambini. Il matrimonio complesso ha così consentito una partecipazione più equa delle donne agli affari comuni (Noyes 1849 [1931], 116-22; New York Times, 10 agosto 1878; Socialista americano 1879: 282).

Ancora più importante, tuttavia, la struttura del "matrimonio complesso" era la premessa dell'intero insieme di modi di vita comunitari, e anche le sfide al matrimonio complesso minacciavano di minare quelle pratiche. In diversi punti dell'esistenza della Comunità, ha votato per revocare la pratica e per seguire le pratiche matrimoniali tradizionali. In ciascuno di questi casi, ad eccezione dell'ultimo caso nel 1879, la Comunità riconobbe la minaccia esistenziale che il matrimonio tradizionale rappresentava per la loro comune e successivamente decise di invertire se stesso e ripristinare il "matrimonio complesso" e l'economia condivisa che abilitava.

Fondamentale per raggiungere la perfezione è stata la condotta della Comunità come unità economica all'interno della più ampia cornice sociale della produzione industriale e degli scambi di mercato. Noyes e altri leader della Comunità vedevano il successo finanziario della Comunità come un'importante prova della loro onestà teologica, che Noyes e alcuni altri alla fine descrissero come "comunismo d'affari". Il prolungato declino economico e in particolare la Grande Depressione del 1873-1880 minarono notevolmente tale affermazione e aggravarono le tensioni interne, portando allo scioglimento della Comunità nel 1880 (Coffee 2019: 8-12).

RITUALI / PRATICHE

“Credo che questo sia il metodo evangelico per salvare le persone dal peccato e il vecchio modo della Chiesa primitiva. Per quanto riguarda il matrimonio, Paolo non lo proibì, ma rivendicò il diritto di controllarlo e controllarlo con misure moderate, e stabilì lo standard della risurrezione, 'dove non si sposano né sono dati in matrimonio' ​​come lo stato finale "(John Humphrey Noyes, "Tobacco Reform, Home Talk, 1853", circolare, 28 marzo 1868).

Il matrimonio complesso ha sancito rapporti eterosessuali poliamorosi episodici tra i membri, apparentemente come un'alternativa equa all '"amore speciale" della monogamia in cui le donne erano subordinate agli uomini. Sebbene questo amore non monogamo fosse ufficialmente sostenuto, l'attività sessuale specifica dei membri era monitorata dagli anziani della comune, che sanzionavano i legami e talvolta “iniziarono” l'attività sessuale dei giovani adolescenti. [Immagine a destra]

Le riunioni settimanali della comunità nella sala principale della loro Mansion House erano luoghi per letture o sermoni di John Humphrey Noyes e altri leader e per la discussione degli affari comuni e dei doveri individuali (cfr qualsiasi numero di La circolare or Oneida circolare).

I legami e la disciplina della comunità sono stati mantenuti attraverso la pratica di incontri pubblici e olistici di “critica reciproca”, durante i quali sono stati criticati gli individui e le pratiche percepite come trasgressori dei principi comunitari. I trasgressori venivano indirizzati dai loro compagni membri e in particolare dagli anziani più perfetti, rafforzando così il comportamento e il pensiero corretti. In un opuscolo sulla critica reciproca, hanno scritto che "il nostro obiettivo è l'auto-miglioramento, abbiamo scoperto da molta esperienza che la critica libera - fedele, onesta, acuta, che dice la verità - è uno dei migliori esercizi per il raggiungimento di quell'oggetto "(Critica reciproca 1876: 19). Al contrario e forse invece rivelando la propria prospettiva Whiggish, l'11 agosto 1878 New York Times ha riferito "che Noyes poteva legare i suoi seguaci insieme dal legame di odio reciproco lo contrassegna come un uomo di genio reale, anche se pervertito."

Siamo nella sofferenza, ma non è causata da litigi tra noi; la Comunità non è un inferno sotto questo aspetto. Tutti vedono che viviamo in pace gli uni con gli altri, in misura davvero notevole. Le tribolazioni che abbiamo sono quel tipo profondo di disciplina dello spirito con cui Dio raffina, purifica e perfeziona i nostri caratteri. Sarebbe molto piacevole se potessimo mostrare al mondo un'immagine di pura felicità; ma finché non siamo perfezionati è molto meglio per noi avere tempi duri. Non dovremmo desiderare di ingannare le persone con l'idea che non è altro che un gioco da ragazzi salvare le nostre anime e andare in paradiso ". (John Humphrey Noyes, "The Helmet, Home Talk, 14 marzo 1868". Circolare 30 marzo 1868).

Così, mentre risiedeva a Oneida, JH Noyes generò almeno tredici figli con altrettante donne membri. Tra il 1848 e il 1880, nella comune nacquero circa 104 bambini (Teeple 1985: 209). [Immagine a destra]

La proprietà reale e il denaro divennero proprietà comune della Comunità al momento dell'adesione. Tuttavia, il titolo legale su beni immobili, depositi bancari e debiti era detenuto da un piccolo gruppo di leader maschi, tra cui Noyes, Erastus Hamilton, William Woolworth e Charles Kellogg (Charles A. Burt contro Oneida Community Ltd. 1889: 195, 357).

Il lavoro doveva essere condiviso equamente dai membri della comune. Episodicamente e in misura crescente negli anni successivi, alcuni membri furono critici nei confronti della presunta evasione dei doveri da parte di altri membri e della distribuzione iniqua della proprietà quando la Comunità fu liquidata. La maggior parte del lavoro produttivo era svolto da decine di lavoratori salariati, in servizio presso la Mansion House o come manodopera industriale in una moderna fabbrica alimentata ad acqua adiacente alla Seneca Turnpike e alla linea ferroviaria che collega Utica e Siracusa. Tutti i lavoratori salariati erano supervisionati dai dirigenti del comune.

Le operazioni comunitarie erano sufficientemente redditizie negli anni 1850 e 1860 per sostenere più di 300 individui. Tra gli altri sforzi, le entrate sono state utilizzate per iscrivere diversi bambini maschi alla Yale University per l'istruzione avanzata in medicina, diritto e biochimica. Ostentatamente, tra il 1850 e il 1877, la Comunità commissionò la costruzione di tre grandi edifici residenziali all'italiana e uno gotico vittoriano vicino al sito della proprietà terriera originaria di Burt. Alla fine, comprendendo 90,000 piedi quadrati, questa Mansion House [Immagine a destra] presentava alcuni dei più recenti comfort tra cui l'impianto idraulico interno e il vapore. I dipendenti salariati preparavano i pasti e mantenevano gli alloggi e i terreni.

ORGANIZZAZIONE / LEADERSHIP

La struttura dichiarata della Comunità Oneida era come una famiglia allargata che condivideva tutto il lavoro ei suoi risultati. Il "comunismo biblico" della Comunità si è ispirato all'interpretazione dell'apostolo cristiano Paolo e Noyes delle prime comunità cristiane (Manuale 1867).

JH Noyes e confidenti intimi lo consideravano il primo teologo e "padre spirituale" della comune, più perfetto di altri e in comunicazione con la divinità. Noyes ha sermonato durante le riunioni e nei saggi pubblicati nelle newsletter della Comunità. La sua posizione elevata è stata ulteriormente attualizzata dalla sua selezione di donne della comunità come partner sessuali "stimolanti".

Noyes era al centro di una cerchia ristretta di uomini e donne anziani che avevano partecipato alla fondazione della Comunità nel 1847. Questi includevano sua sorella, Jonathan Burt, George Cragin, Erastus Hamilton, William Hinds, John Miller e pochi altri . Negli anni '1860 dell'Ottocento, il nucleo centrale era Noyes, Hamilton, Burt, Cragin, con un gruppo orbitante di supervisori responsabili di operazioni specifiche. Con il crollo del 1873, la Comunità si riorganizzò sotto un Business Board i cui membri si trasformarono man mano che le operazioni venivano avviate o interrotte (Nordhoff 1875: 278-80).

La coerenza organizzativa della comunità è stata riprodotta in parte attraverso la pratica della "critica reciproca", in base alla quale il comportamento dei singoli membri è stato esaminato e criticato collettivamente. La critica reciproca ha rafforzato la conformità così come le anomalie riconosciute all'interno della comune, secondo le ideologie guida dei leader della comune.

Verso la fine degli anni 1850, la maggior parte del lavoro produttivo presso la comunità di Oneida era svolto da decine di lavoratori salariati, supervisionati da capisquadra e dirigenti della comune. I lavoratori venivano reclutati dalle fattorie di sussistenza circostanti e, come altrove nel nord-est industrializzato, erano prevalentemente giovani donne. I dipendenti salariati servivano anche gli alloggi e i terreni della Mansion House.

Nessun documento esistente indica se i membri mettessero in dubbio l'uguaglianza o la fratellanza di vivere del lavoro salariato di altri, sebbene i narratori descrivano un atto paternalistico occasionale come il beneficio della Comunità conferito a uno o un altro lavoratore domestico, come concedere del tempo libero per sposarsi , o programmare le pause di lavoro in modo che le "ragazze del mulino" potessero fare il bagno nello stagno del mulino.

Problematiche / sfide

La Comunità Oneida condivideva alcune delle caratteristiche di altri esperimenti comunitari americani del diciannovesimo secolo. L'unità di volontà espressa dall'ideologia del perfezionismo è stata ripetutamente contestata da fattori di stress interni ed esterni.

Internamente, erano destinate a sorgere percezioni divergenti e razionalizzazioni delle operazioni quotidiane come politica e degli obiettivi strategici come ideologie. Gli sforzi della Comunità per risolvere queste contraddizioni attraverso il forum della "critica reciproca" hanno avuto successo solo in modo intermittente. Durante la vita del comune, almeno un terzo di tutti i falegnami adulti ha lasciato. Incluso in quel gruppo c'erano diversi giovani adulti nati nella comune, suggerendo che il dissenso non fosse importato solo dal "mondo" o un'espressione di intese precedenti ("Ledger Show Settlement, novembre-dicembre 1880;" "Ricevute e insediamenti con seceders 1855 -1892; " Burt contro Oneida Community Ltd. 1889).

Esternamente, la comune era spinta e trascinata dalle forze sociali (agricoltura di sussistenza, industrializzazione, finanziamento del debito, lavoro schiavo nelle piantagioni) ed era sempre più in contrasto con quelle forze sociali. Il cambiamento radicale all'industrializzazione causato dalla guerra civile statunitense, il successivo periodo di ricostruzione e poi la Grande Depressione del 1873-1880, minò le relazioni politiche ed economiche in America, comprese quelle che avevano generato esperimenti comunitari come la Comunità Oneida. Il "comunismo imprenditoriale" sposato dai leader della Comunità è stato minato da drammatici cambiamenti nella finanza e nel debito, da concorrenti di nuova capitalizzazione nei centri industriali con un migliore accesso al lavoro e al capitale, e dall'evoluzione degli atteggiamenti pubblici riguardo ai ruoli di classe e di genere. Quindi, la sfida fondamentale alla premessa comunitaria della Comunità Oneida era il suo funzionamento come impresa capitalista. La Comunità Oneida ha tentato di coesistere con le fattorie di sussistenza che la circondavano ma in rapporti diseguali: come un importante acquirente di prodotti agricoli e come un importante datore di lavoro di lavoro salariato (Coffee 2019).

Soprattutto dopo che la guerra civile ha trasformato l'economia degli Stati Uniti, la Comunità ha dovuto affrontare una società capitalista sempre più industriale e finanziaria. La Comunità era contemporaneamente in competizione e dipendeva da altri attori dell'economia regionale, nazionale e transoceanica. L'equazione di Noyes e di altri leader del successo finanziario con la beatitudine è stata sovvertita da quelle trasformazioni e in modo più drammatico quando l'economia più ampia è crollata negli anni '1870 dell'Ottocento.

Tuttavia, dal 1880 sono state presentate diverse analisi esplicative alternative con cui inquadrare la nostra comprensione della dissoluzione della Comunità Oneida.

 

Dominante tra questi è la storia ufficiale scritta da Pierrepont Burt Noyes, uno dei figli della "stirpiculture" di JH Noyes che divenne amministratore delegato della società Oneida Community Limited. Appoggiandosi pesantemente al proprio pregiudizio di classe per sostenere la premessa di suo padre di un'élite teologica, il giovane Noyes scrisse diverse memorie che glorificavano quell'eredità (ad esempio Noyes 1937). Come capo della società OCL, PB Noyes commissionò anche una "storia ufficiale" scritta dallo scrittore di narrativa storica Walter Edmonds (1948). Edmonds è stato considerato come dato da molti studiosi successivi. La più notevole delle storie di Noyes ed Edmond è l'affermazione che la società per azioni (alla fine un produttore di argenteria) era la logica continuazione delle convinzioni perfezioniste della comune. Ad aggiungere ironia a tale affermazione è il fatto che la società Oneida Limited è diventata insolvente alla fine degli anni '1990 e il suo marchio è stato venduto a un concorrente.

Un secondo filo di indagine traccia un rinnovato interesse tra storici e teorici sociali per le dinamiche interne delle comunità intenzionali come eventi chiave nella storia degli Stati Uniti del diciannovesimo e ventesimo secolo. Questo filo è stato in parte animato dai movimenti sociali per l'uguaglianza della fine del XX secolo negli Stati Uniti e in tutto il mondo. Robert S. Fogarty (1990) colloca in particolare la Comunità Oneida all'interno di un continuum di esperimenti comunitari intenzionali e contro-culturali. Fogarty (Miller e Fogarty 2000) e Lawrence Foster (1992) hanno anche esplorato la vita delle donne nella Comunità Oneida, il matrimonio complesso e le pratiche sessuali adulte consensuali. Importante in questo esame è la pubblicazione a cura di Fogarty del caseificio della donna membro della comune Tirzah Miller (Miller e Fogarty 2000).

Un terzo filo di esame è più specificamente focalizzato sulle pratiche sessuali della Comunità, in particolare le relazioni intergenerazionali. Importanti contributori a quel thread sono, separatamente, Spencer Klaw (1993) e Ellen Wayland-Smith (2016). Sebbene importanti distinti l'uno dall'altro, ciascuno di questi autori si concentra sulle pratiche sessuali come psicologie personali. Wayland-Smith colloca specificamente la fine della Comunità nella sua subordinazione alle singole personalità dei giovani della Comunità.

Coloro che formarono o aderirono alla Comunità Oneida nei suoi primi anni cercarono di sfuggire al caos della società capitalista transatlantica, e furono attratti dalla professione carismatica dell'alternativa basata su una famiglia cooperativa allargata di John Humphrey Noyes, la cui validità fu presa dalle letture del Nuovo Testamento. I noyesiani cercarono di costruire un regime di ragione e giustizia eterna dalla loro stessa teologia, che collegava esplicitamente la fedeltà religiosa al profitto economico. Visto attraverso quella lente, il declino economico della comune complicò la distinzione tra bene e male, tra anime perfette e imperfette. Una teocrazia che equiparava la beatitudine alla ricchezza ripiegò su se stessa. La compagnia si è sciolta, mettendo un membro contro un membro.

IMMAGINI

Immagine # 1: John Humphrey Noyes.
Immagine # 2: membri della comunità Oneida intorno al 1860.
Immagine # 3: un problema della Oneida Circular.
Immagine # 4: copertina di Sexual Relations in the Oneida Community.
Immagine # 5: John H. Noyes con i suoi figli.
Immagine # 6: Mansion House

RIFERIMENTI

Socialista americano, 1877-1878. Comunità Oneida: Oneida, NY.

Charles A. Burt contro Oneida Community Ltd. Corte suprema dello Stato di New York, contea di Madison, 14 febbraio 1889.

Caffè, Kevin. 2019. "La Comunità Oneida e l'utilità del capitalismo liberale." Americhe radicali 4: 122.

Cooper, Matthew. 1987. "Rapporti dei modi di produzione nell'America del XIX secolo: The Shakers e Oneida". Etnologia 26: 1-16.

Edmonds, Walter D. 1948. I primi cento anni. Oneida: OCL.

Miller, Tirzah e Robert S. Fogarty. 2000. Desiderio e dovere presso Oneida. Bloomington, IN: Indiana University Press.

Foster, Lorenzo. 1992. Donne, famiglia e utopia. Siracusa NY: Syracuse University Press.

Manuale della Comunità Oneida. 1867. Wallingford CT: circolare dell'ufficio di Oneida.

Cerve, William Alfred. 1908. Comunità americane e colonie cooperative. Chicago: Charles H. Kerr.

Locke, John. 1768a. Un saggio riguardante la comprensione umana: Vol. 1. Londra: Woodfall.

Locke, John. 1768b. Un saggio riguardante la comprensione umana: Vol. 2. Londra: Woodfall.

'Libro mastro che mostra l'insediamento, novembre-dicembre 1880', riquadro 20, Collezioni comunitarie di Oneida, Centro di ricerca sulle collezioni speciali, Biblioteche della Syracuse University.

Klaw, Spencer. 1993. Senza peccato. New York: Pinguino.

Mill, John Stuart. 1866a. Principi di economia politica, volume 1. New York: Appleton & Co.

Mill, John Stuart. 1866b. Principles of Political Economy, Volume 2. New York: Appleton & Co.

Mill, John Stuart. 1863. Sulla libertà. Boston: Ticknor e Fields.

Critica reciproca. 1876. Oneida NY: Ufficio del socialista americano.

Nordoff, Charles. 1875. Le società comuniste degli Stati Uniti dalla visita personale e dall'osservazione, New York: Harper & Brothers.

Sì, George Wallingford. 1931. John Humphrey Noyes, La comunità di Putney. Oneida: GW Noyes.

No sì, John Humphrey. 1849 [1931]. "Comunismo biblico". Nel John Humphrey Noyes, a cura di GW Noyes, Oneida: GW Noyes.

No sì, Pierrepont Burt. 1937. La casa di mio padre. New York: Holt Rinehart Winston.

Oneida circolare, 1872-1876. Comunità Oneida: Wallingford, CT e Oneida, NY.

Oneida Indian Nation (OIN). 2019. "Cronologia storica". Accesso da  https://www.oneidaindiannation.com/wp-content/uploads/2019/03/Historical-Timeline-2019.pdf su 15 April 2021.

"I nostri libri." 1869. La Circolare, 8 febbraio 1869, 375-76.

Parker, Robert Allen. 1973 [1935]. Un santo yankee. Hamden, CT: Archon Books.

"Ricevute e insediamenti con separatori, 1855-1892", "Box 19, Oneida Community Collection, Special Collections Research Center, Syracuse University Biblioteche.

"Registro degli atti della Commissione, 1880", Box 19, Oneida Community Collection, Special Collections Research Center, Syracuse University Biblioteche

Robertson, Constance Noyes. 1970. Comunità Oneida. Syracuse, NY: Syracuse University Press.

La Circolare, 1851-1870. Comunità Oneida: Brooklyn, New York e Oneida, New York.

Wayland Smith, Ellen. 2016. Oneida. New York: Picador.

Wesley, John. 1844. Note esplicative sul Nuovo Testamento. New York: Lane e Sanford.

Wesley, John. 1840. Wesleyana: un sistema completo di teologia wesleyana. New York: Mason & Lane.

Wesley, John. 1827. Le opere di John Wesley. New York: J & J Harper.

Teeple, John. 1985. La famiglia Oneida. Oneida, NY: Associazione storica di Oneida.

Data di pubblicazione:
17 aprile 2021

 

Share