James A. Santucci  

The Theosophical Society

TIMELINE DELLA SOCIETÀ TEOSOFICA

1831: Helena Petrovna Blavatsky nasce il 12 agosto o il 31 luglio, secondo il calendario giuliano, a Ekaterinoslav (Dnepropetrovsk), in Ucraina.

1832 (2 agosto): Henry Steel Olcott nasce a Orange, nel New Jersey.

1849 (7 luglio): Blavatsky sposò Nikofor Blavatsky (1809-1887).

1849–1873: Blavatsky abbandonò il marito e viaggiò in Europa, Asia, Nord e Sud America ed Egitto nei successivi ventiquattro anni fino al suo arrivo negli Stati Uniti nel 1873.

1854: nasce Charles Webster Leadbeater.

1873 (7 luglio): Blavatsky arriva a New York City.

1874 (14 ottobre): Blavatsky incontra Olcott per la prima volta nella fattoria Eddy a Chittenden, nel Vermont, per indagare sui fenomeni spiritualisti.

1875: Viene proposta e organizzata la Società Teosofica.

1876: Ha luogo il “funerale pagano” e la cremazione del barone de Palm.

1877 (settembre): Blavatsky's Isis Svelata era pubblicato.

1878: La Società Teosofica si trasforma da società aperta a società segreta.

1878: La Società Teosofica affiliata allo Ārya Samāj di Swāmī Dayānanda.

1878 (27 giugno): viene fondata la filiale londinese della Società Teosofica, nota come "Società Teosofica Britannica dell'Arya Samaj di Aryavart".

1878–1879: Blavatsky e Olcott lasciarono il porto di New York per l'India a dicembre, con uno scalo in Inghilterra, e arrivarono all'inizio di gennaio.

1879 (17 gennaio): vengono nominati funzionari ad interim per la Società Teosofica di New York, incluso il generale Abner Doubleday come presidente, ad interim.

1879 (febbraio): Blavatsky e Olcott arrivano a Bombay.

1879: La sede temporanea della Società Teosofica è stata stabilita in 108 Girgaum Back Road.

1879: I fondatori iniziano le loro comunicazioni con AP Sinnett, editore di Il pioniere.

1879 (ottobre): il primo numero di Il teosofo apparso.

1880 (maggio): avviene il primo tour di Ceylon. Mentre a Ceylon, i fondatori hanno preso pānsil (conversione).

1880 (ottobre): i Mahatma iniziano a scrivere ad AP Sinnett. Queste lettere continuarono fino al 1886.

1881: la prima grande opera di AP Sinnett, Il mondo occulto, era pubblicato.

1882: La sede permanente della Società Teosofica è stata fondata ad Adyar, Madras.

1882: viene fondata la Society for Psychical Research.

1882: Anna Bonus Kingsford's Il modo perfetto era pubblicato.

1883: AP Sinnett's Buddismo esoterico era pubblicato.

1883 (maggio): Anna Bonus Kingsford ribattezzò la British Theosophical Society "London Lodge of the Theosophical Society".

1884: The Hermetic Society diventa indipendente dalla London Lodge.

1884: la malattia di Blavatsky portò alle sue iniziali dimissioni da Segretario corrispondente della Società Teosofica.

1885 (giugno): il rapporto Hodgson della SPR che indaga sui Mahatma, le loro lettere, i fenomeni psichici e il coinvolgimento di Blavatsky vengono pubblicati.

1886: un manoscritto incompleto di I Dottrina Segreta, noto come Manoscritto di Würzburg, è stato prodotto.

1887 (19 maggio): Viene fondata a Londra la “Blavatsky Lodge of the Theosophical Society”.

1888 (9 ottobre): una nuova società, "La Sezione Esoterica della Società Teosofica", è stata creata con Blavatsky come "Capo".

1888:  La dottrina segreta è stato pubblicato in due volumi.

1891 (8 maggio): HP Blavatsky muore all'età di cinquantanove anni.

1891: Annie Besant e William Q. Judge furono selezionati come Direttori Esterni della Scuola Orientale di Teosofia.

1895: avviene la separazione della Sezione americana dalla Società Teosofica (Adyar).

1896: (21 marzo): William Q. Judge muore.

1906 (17 maggio): CW Leadbeater è stato accusato di condotta immorale, cosa che ha portato alle sue dimissioni dalla Società Teosofica.

1907 (17 febbraio): muore il presidente-fondatore della Società Teosofica, Henry S. Olcott.

1907: Annie Besant diventa la seconda presidente della Società Teosofica.

1908 (dicembre): Leadbeater è stato reintegrato come membro della Società Teosofica.

1909: Leadbeater scopre Jiddu Krishnamurti come veicolo del Maestro del Mondo.

1929: Krishnamurti dissolve l'Ordine della Stella e la pretesa di essere il veicolo del Maestro del Mondo.

1933 (20 settembre): Annie Besant muore.

2014: Tim Boyd ha assunto la presidenza della Società Teosofica.

STORIA DEL FONDATORE / GRUPPO

Il 7 luglio 1873 un'immigrata russa e presto co-fondatrice della Società Teosofica, Helena Petrovna Blavatsky (1831-1891), [Immagine a destra] arrivò a New York City, spiegando in una lettera al professor Hiram Corson che lei è stato "inviato dalla mia Loggia per conto della Verità nello spiritualismo moderno ... per svelare ciò che è ed esporre ciò che non lo è" (Blavatsky nd: 127–28). Nata a Ekaterinoslav il 12 agosto 1831 come Helena Petrovna von Hahn, la sua vita precedente era piena di viaggi e avventure. Nel 1848 sposò un uomo di più di vent'anni suo maggiore, Nikofor Blavatsky (1809-1887), che abbandonò presto per intraprendere un viaggio. Ha affermato che il viaggio era una ricerca di verità esoteriche e addestramento occulto, diventando quello che a volte viene etichettato come un mago, lo sciamano che vive nel mondo moderno alla ricerca di verità esoteriche o superiori. I suoi viaggi furono lunghi, includendo l'Asia e il Nord America, iniziando con il suo arrivo a New York e si estendevano negli anni dal 1848 al 1873.

Il suo primo incontro con il colonnello Henry Steel Olcott (1832-1907), [immagine a destra] uno dei co-fondatori della Società Teosofica, ebbe luogo presso la fattoria Eddy a Chittenden, nel Vermont, dove si parlava di "manifestazioni spirituali" segnalato. Ben presto divennero stretti colleghi e collaboratori nelle indagini sullo spiritualismo e, successivamente, sull'occultismo. Sebbene i loro background e interessi fossero molto diversi, la loro collaborazione alla fine portò alla fondazione della Società Teosofica l'anno successivo, suggerito per la prima volta il 7 settembre e culminato con il discorso inaugurale pronunciato dal nuovo presidente, colonnello Olcott, [immagine a destra] al Mott Memorial Hall su Madison Avenue il 17 novembre 1875 (Olcott 1974a: 136).

Lo scopo originale che appare nel file Preambolo e Regolamento della Società Teosofica, "Per raccogliere e diffondere una conoscenza delle leggi che governano l'universo", ha suggerito che la conoscenza raccolta potrebbe essere sia teorica che pratica. Che potesse essere pratico, un presupposto spesso trascurato, è suggerito dalla stessa Blavatsky, la quale sosteneva che lo studio dell'Occultismo solo attraverso l'apprendimento del libro era insufficiente; l'esperienza e la pratica personali devono accompagnare questo studio (Blavatsky 1988a: 103). Inoltre, già nel settembre 1875, ha affermato che un viaggio in Oriente avrebbe "prodotto risultati più rapidi, migliori e molto più pratici, rispetto allo studio più diligente dell'Occultismo nei libri" (Blavatsky 1988b: 133; Deveney 1997: 44 ). Due anni dopo scrive: “Chiediamo la verità in tutto: il nostro oggetto è la realizzazione della perfettibilità spirituale possibile all'uomo; l'ampliamento della sua conoscenza, l'esercizio dei poteri della sua anima, di tutti i lati psichici del suo essere ”(Blavatsky 1895: 302; Deveney 1997: 44, nota 108). Di tutte queste pratiche e conquiste spirituali, ciò che spiccava era la capacità di proiettare il corpo astrale o "proiezione astrale" perché era considerata la "più alta conquista della magia" (Deveney 1997: 17).

Certamente, il tentativo di raggiungere la perfettibilità spirituale è stata una delle ragioni principali, se non l'unica ragione, per cui la Società Teosofica divenne una società segreta nel 1878 o prima. La segretezza ha permesso al praticante di portare avanti questo lavoro senza impedimenti da parte di coloro che erano impreparati o ignoranti del suo significato. La possibile organizzazione della Società Teosofica come società segreta fu menzionata già nell'ultima parte del 1875 o all'inizio del 1876 in risposta alle critiche del professor Hiram Corson al discorso inaugurale di Olcott pronunciato il 17 novembre 1875. Olcott osservò che la Società stava considerando una società segreta in modo che "possiamo proseguire i nostri studi senza interruzioni da falsità e inpertinenze [sic] di parti esterne ”(Deveney 1997: 49, nota 123), essendo il partito in questione uno dei partecipanti alla fondazione della Società Teosofica, Charles Sotheran (1847-1902). L'annuncio di questa conversione a una società segreta apparve in una circolare del 3 maggio 1878, descrivendo inoltre la Società come divisa in tre sezioni, con ciascuna sezione suddivisa in tre gradi. Il modello per una società segreta e le sue divisioni settoriali molto probabilmente è stato ispirato da un vecchio Ordine Reale Orientale del Sât B'hai, un gruppo massonico di cui erano membri diversi teosofi, tra cui Sotheran (Loft 2018).

Sebbene i Fondatori (Olcott e Blavatsky) siano rimasti a New York solo per tre anni, si sono verificati alcuni eventi significativi, tra cui il passaggio a una società segreta occorrenze. Nello stesso periodo della sua conversione a un'organizzazione segreta, la Società si unì alla Ārya Samāj (fondata nel 1875) di Swāmī Dayānanda Sarasvatī (1824-1883), [Immagine a destra] i cui obiettivi furono percepiti anche dalla Società Teosofica come sincrono con il proprio obiettivo. Nelle parole di Blavatsky, lo Ārya Samāj "fu istituito per salvare gli indù dalle idolatrie esoteriche, dal brâhmanesimo e dai missionari cristiani" (Blavatsky 1988d: 381). Questa associazione sembra dare credito alla successiva dichiarazione che lo scopo della Società era quello di diffondere il pensiero orientale, ma da una nuova prospettiva, quella della nuova piattaforma "Brotherhood of Humanity" che apparve per la prima volta nella circolare del maggio 1878 "The Theosophical Society : La sua origine, il piano e lo scopo "(Blavatsky 1988c: 375–78). La frase compare raramente in letteratura, ma è molto probabile che questa nozione abbia cominciato ad assumere significato dalla pubblicazione della prima opera importante di Blavatsky, Iside svelata, in 1877, che allude a questo concetto (Blavatsky 1982: II: 238).

Altri tre eventi ebbero luogo durante gli anni di New York: la cremazione del barone de Palm, la pubblicazione di Blavatsky's Iside svelata, e l'organizzazione della British Theosophical Society.

La cremazione del barone de Palm, un membro della Società Teosofica che morì poco dopo la sua induzione, è un evento non di particolare significato nella storia della Società, ma il servizio "pagano" ideato da Olcott e altri membri della Società Teosofica il 28 maggio 1876 e lo smaltimento della salma per cremazione il 6 dicembre sono significativi solo per la notevole attenzione che suscitò tra il pubblico. Se non altro, queste azioni mantennero la Società sotto gli occhi del pubblico durante gli ultimi mesi del 1876 (Olcott 1974a: 147–84).

L'anno successivo assistette alla pubblicazione di Blavatsky's Iside svelata, un'opera tentacolare in due volumi di 1268 pagine destinata a essere "una chiave maestra per i misteri della scienza e della teologia antiche e moderne". La sua pubblicazione nel settembre 1877 creò un intenso interesse da parte degli spiritualisti e di coloro che si interessavano alle arti e alle scienze occulte a causa della completezza dei volumi e della sua chiave per comprendere l'Assoluto e le sue manifestazioni attraverso l'esposizione alla Saggezza Divina fino a quel momento poco compresa. Come riassunto nel secondo volume, Blavatsky (1982: II: 590) scrive:

Per riassumere tutto in poche parole, MAGIA è SAGGEZZA spirituale; la natura, alleata materiale, allieva e serva del mago. Un principio vitale comune pervade tutte le cose, e questo è controllabile dalla volontà umana perfezionata. L'adepto può stimolare i movimenti delle forze naturali nelle piante e negli animali in un grado soprannaturale. Tali esperimenti non sono ostacoli della natura, ma accelerazioni; sono date le condizioni di un'azione vitale più intensa.

Isis Svelata ha enfatizzato l'uso della "magia" e non della "Teosofia" come etichetta della Saggezza Divina, affermando che comprende sia la promessa di risultati pratici che la semplice conoscenza delle forze naturali nascoste che racchiudono la Saggezza.

Il terzo evento che si verificò fu l'organizzazione della Società Teosofica Britannica dell'Arya Samaj di Aryavart (Olcott 1974a: 473–76; ITYBa: 82–84). Come già accennato, ciò avvenne il 27 giugno 1878, la sua importanza è che fu la prima filiale ad essere organizzata in Europa. (ITYBa: 97), la British Theosophical Society ha rappresentato gli inizi dell'internazionalizzazione istituzionale della Società. La British Theosophical Society era particolarmente importante per il numero di persone note che si unirono alla Società, tra cui Alfred Russel Wallace (1823-1913), William Crookes (1832-1919) e le due persone che nei prossimi anni avrebbero guidato e modificare molti insegnamenti teosofici, Annie Besant (1847-1933) e CW Leadbeater (1854-1934).

A volte durante la preparazione di Isis Svelata, Olcott giunse alla decisione di stabilirsi definitivamente in India (Gomes 1987: 159). Parte del motivo era la crescente conoscenza di Olcott con corrispondenti asiatici, letteratura asiatica e apertura asiatica alla Teosofia (Prothero 1996: 62–63). Un conoscente, Moolji Thackersey, che Olcott incontrò già nel 1870 (Olcott 1974a: 395), si unì alla Società Teosofica nel 1877, il primo asiatico a farlo. Fu Thackersey a presentare il suo insegnante, Dayananda Sarasvatī (Johnson 1995: 19–20), ai Fondatori, stabilendo così l'unione della Società con lo Ārya Samāj. Secondo Prothero (1996: 62-63), la loro decisione di trasferirsi in India ha successivamente cambiato la missione della Società Teosofica da quella di riformare lo spiritualismo a quella di importare la saggezza asiatica negli Stati Uniti (Ransom 1938: 105).

Con questo cambiamento di intenti e di visione, Olcott pianificò il funzionamento continuato della Società a New York City emanando l '"Ordine Straniero n. 1" nel gennaio 1879 designando ufficiali che agivano per conto di Olcott e Blavatsky dopo la loro partenza. Una recluta recente, il generale Abner Doubleday (1819-1893), un importante generale della guerra civile, è stato nominato presidente, nel frattempo. Inoltre, David A. Curtis, un giornalista, è stato nominato Segretario corrispondente, nel frattempo, George Valentine Maynard Treasurer e William Quan Judge Recording Secretary (Ransom 1938: 124).

Il 18 dicembre, i fondatori hanno lasciato New York City per l'Inghilterra nella prima tappa del loro viaggio, arrivando il giorno di Capodanno. Partirono quindi per Bombay il 16 febbraio 1879, arrivando il 25 febbraio. Il 7 marzo stabilirono il loro primo quartier generale a 108 Girgaum Back Road a Bombay, che doveva anche diventare la filiale di Bombay della Società.

Uno dei primi anglo-indiani a salutare e fare amicizia con la coppia fu Alfred Percy Sinnett (1840-1921), [immagine a destra] l'editore di Il pioniere di Allahabad, un influente giornale di record. Sinnett riferì frequentemente sulle attività dei fondatori dopo il loro arrivo, compresi i loro piani per pubblicare una rivista, Il teosofo, la sua emissione iniziale apparve nell'ottobre 1879 (Gomes 2001: 155). Il teosofo continua ad essere pubblicato su Adyar, Chennai (ex Madras).

Entro maggio 1880, sia Blavatsky che Olcott intrapresero un tour a Ceylon (Sri Lanka) per stabilire una filiale della Società. Mentre erano a Ceylon, entrambi presero pānsil (Pāli pañcasīla) o la conversione al buddismo il 25 maggio. Lo stesso giorno fu costituita la Galle Theosophical Society (Ransom 1938: 143), che fu la prima di una serie di rami singalesi stabiliti.

La reputazione di Blavatsky per la produzione di fenomeni psichici ha preceduto il suo arrivo in India, un'abilità che ha dimostrato volentieri. Inoltre, i suoi frequenti riferimenti ai "Fratelli", "Mahatma", [<Sanscrito mahā + ātma-: "Great-Souled"> mahātma-] o "Masters" ha portato a una richiesta che doveva iniziare una serie di comunicazioni per mezzo di lettere tra due dei Fratelli e Sinnett. La ragione di questo interesse era dovuta all'affermazione di Blavatsky che i Mahatma, in particolare i suoi insegnanti Koot Hoomi e Morya, erano le fonti dei suoi insegnamenti relativi alla Saggezza Divina.

L'interesse per la Divina Saggezza e il desiderio di ricevere maggiori chiarimenti sulle sue rivelazioni portarono naturalmente alla richiesta della Sig.ra Sinnett, diretta a Blavatsky, "di ricevere una nota da uno dei Fratelli". Questa richiesta, fatta il 29 settembre 1880, presto sfociò in una nota di ritorno da un Mahatma (Olcott 1974b: 231–32). Poco dopo, Sinnett ha raccontato di aver indirizzato una lettera a uno dei Fratelli o Mahatma, che è stata poi consegnata attraverso l'intervento di Blavatsky. Una risposta fu quindi ricevuta il 17 ottobre 1880 da un fratello che si identificò come "Koot 'Hoomi Lal Singh". Iniziò così una regolare corrispondenza tra Sinnett e due Mahatma (Koot Hoomi [KH] e Morya [M.]) che contava oltre 140 lettere consegnate tra il 1880 e il 1886. Sebbene le lettere non furono pubblicate nella loro interezza fino alla compilazione di AT Barker nel 1923, il l'impatto delle lettere ricevute tra il 1881 e il 1883 fu conseguente all'inclusione dei loro contenuti filosofici nel libro di Sinnett, Buddismo esoterico, nel 1883. Inoltre, il libro mostrava una coerenza che a volte mancava negli scritti di Blavatsky. Inoltre, sono stati introdotti approcci nuovi o rivisti agli insegnamenti teosofici, come la struttura del cosmo e una nuova comprensione della reincarnazione, oltre a un'ulteriore enfasi sugli insegnamenti vedici, vedanta e buddisti. Un tale cambiamento si è riflesso e notevolmente ampliato in Blavatsky La dottrina segreta (Blavatsky 1974), che, dopo la sua pubblicazione nel 1888, divenne la principale fonte di insegnamenti teosofici.

Sebbene i teosofi accettassero pienamente il veracData l'esistenza del Mahatma come agenti indipendenti che erano la fonte ultima degli insegnamenti teosofici, alla fine sorsero delle domande, in particolare dalla Society for Psychical Research (1882) di recente costituzione. Due indagini sui fenomeni psichici all'interno della Società Teosofica: la prima un rapporto privato "provvisorio e preliminare" pubblicato nel dicembre 1884 seguito da un rapporto pubblico inequivocabile presentato dall'investigatore della SPR, Richard Hodgson (1855-1905), [Immagine a destra] il l'anno successivo (giugno 1885), portò a risultati dannosi sia per la Società che per la reputazione di Blavatsky.

Questo secondo rapporto o "Hodgson" concludeva senza mezzi termini che le affermazioni della Società e di Blavatsky erano fraudolente. Hodgson ha trascorso tre mesi indagando sulle affermazioni della Società presso la nuova sede della Società ad Adyar, Madras. Incluse nelle indagini di Hodgson c'erano lettere presumibilmente scritte da Blavatsky ai Coulomb: Madame Coulomb, una conoscente e successivamente governante di Blavatsky presso la sede di Adyar, e suo marito, Alexis Coulomb, che lavorava nella tenuta come giardiniere e falegname. Dopo il loro licenziamento dalla sede centrale, si sono rivolti ai missionari associati al Rivista Christian College Christian e ha ammesso gli oppositori della Società Teosofica e Blavatsky, sostenendo che Blavatsky ha commesso una frode per quanto riguarda i fenomeni spirituali associati a lei e le Lettere dei Mahatma presumibilmente scritte da Blavatsky che ammettono questa frode sono state pubblicate nel Rivista Christian College Christian a partire dal numero di settembre 1884. La loro pubblicazione è stata abbastanza presto perché gli investigatori della SPR li menzionassero nel First Report, ma non per esprimere un giudizio definitivo sulla loro veridicità (First Report, p. 6).

Nel successivo rapporto Hodgson indagò sulle affermazioni delle lettere Blavatsky-Coulomb, inclusa la funzione del "Santuario" o gabinetto situato nella "Stanza dell'Occulto" presso la sede di Adyar, dove furono consegnate molte delle lettere, e altri fenomeni menzionati in Il mondo occulto. Nel rapporto ha respinto la veridicità dei molti testimoni che affermano l'esistenza dei Mahatma, aggiungendo che Blavatsky era l'effettivo scrittore delle lettere del Mahatma (Le lettere del Mahatma ad AP Sinnett dai Mahatma M. & KH 1998), e concluse che né i veri fenomeni psichici o occulti potevano essere accertati o provati riguardo alla composizione delle lettere né ai mezzi per consegnarle dai Mahatma (Hodgson 1885: 312-13). A peggiorare le cose per Blavatsky, Hodgson resuscitò il sospetto del governo britannico prima della sua partenza da New York che fosse una spia russa e l'affermazione che la Società Teosofica non fosse altro che un'organizzazione politica.

Il Rapporto Hodgson, sebbene considerato da molti come il verdetto indiscutibile sui Fondatori e sulla Società, fu contestato un secolo dopo da un esperto di grafia e membro della SPR, il dottor Vernon Harrison. In entrambi un articolo apparso nel Journal of the Society for Psychical Research (1986) e in una pubblicazione successiva (HP Blavatsky e SPR), Harrison ha esaminato le analisi di Hodgson delle lettere del Mahatma e ha concluso che la calligrafia di Blavatsky era distinta dai Mahatma KH e M., suggerendo che se avesse scritto le lettere, non avrebbe potuto farlo "consapevolmente e deliberatamente" ma "in uno stato di trance, sonno o altri stati di coscienza alterati ... KH e M potrebbero essere considerati sub-personalità di Helena Blavatsky. " Per quanto riguarda Hodgson, Harrison ha espresso alcune parole dure per le sue tecniche investigative, osservando che "Hodgson era pronto a utilizzare qualsiasi prova, per quanto banale o discutibile, per implicare HPB" e "ignorava tutte le prove che potevano essere usate a suo favore" (Harrison 1986 : 309; Harrison 1997: viii). Sulla base di questi risultati, Harrison considerò il caso contro Blavatsky come "NON PROVATO - nel senso scozzese" (Harrison 1986: 287; Harrison 1997: 5).

Intorno al periodo dei due rapporti SPR, Blavatsky si dimise dalla sua posizione di Segretario corrispondente a causa di una malattia (Olcott 1972: 229–32), dopo di che lasciò l'India per l'Europa, stabilendosi infine a Würzburg nell'agosto 1885. Fu a Würzburg che lei preparato uno dei primi manoscritti, noto come Manoscritto di Würzburg, che alla fine sarebbe stato conosciuto come La dottrina segreta (Olcott 1972: 322-29). Lo scopo originale del lavoro era correggere numerosi errori presenti in Isis Svelata, ma quando Buddismo esoterico apparso nel 1883 ha stabilito che quest'ultimo era incompleto e non del tutto accurato. Il completato Dottrina Segreta, che apparve solo nell'ultima parte del 1888 (volume I) e all'inizio del 1889 (volume II), fu l'ultima e più accurata descrizione degli insegnamenti esoterici. Entrambi i volumi consistevano di 1,473 pagine e, come Isis Svelata prima di esso, sarebbe presto diventato il principale testo teosofico che definisce gli insegnamenti teosofici (Santucci 2016: 111–21).

Prima della pubblicazione del primo volume di La Dottrina Segreta, Blavatsky è stato coinvolto in due importanti progetti: la "Loggia Blavatsky della Società Teosofica" e la "Sezione Esoterica della Società Teosofica". La Blavatsky Lodge è nata in parte da disaccordi tra i leader e i membri della British Theological Society, più specificamente tra coloro che hanno seguito Sinnett e coloro che hanno seguito Blavatsky e Olcott. Non era la prima volta che i disaccordi causavano disagi nella British Theosophical Society, ribattezzata London Lodge nel 1883. Dal 1880 al 1885, la Teosofia era vista come una teosofia più occidentalizzata o cristiana da molti dei suoi membri, e non la "propaganda buddista "Abbracciato da Olcott e dagli insegnamenti" orientali "del maestro" Koot Hoomi ", quest'ultimo reso popolare nel libro di Sinnett Buddismo esoterico (Maitland 1913: 104). Questa teosofia cristiana fu espressa al meglio nell'opera principale di Anna Bonus Kingsford (1846-1888), Il modo perfetto, pubblicato nel 1882. Sinnett, che ora risiedeva a Londra dal 1883, dopo i suoi anni come editore di Il pioniere in India, ha contestato le critiche di Kingsford e Maitland al suo libro. I disaccordi tra la visione Kingsford-Maitland della Teosofia (vale a dire, "Cristianesimo esoterico") e gli insegnamenti dei Maestri, alla fine portò a un accordo ideato da Olcott nella creazione di una "Società ermetica" indipendente nel 1884, che fece appello a coloro che seguirono Kingsford e Maitland. L'accordo permetteva ai membri di essere esposti a entrambe le teosofie appartenendo sia alla Hermetic Society che alla London Lodge, una situazione proibita da accordi precedenti (Olcott 1972: 100-01; Maitland 1913: 186, nota 3).

La situazione nella Loggia di Londra rimase stabile per i successivi tre anni fino all'arrivo di Blavatsky a Londra nel 1887, portando a una nuova rivalità tra le fazioni Sinnett e Blavatsky-Olcott. Il risultato assomigliava agli eventi del 1884, con piani fatti nel maggio 1887 per creare una nuova Loggia che sarebbe stata indipendente dalla Loggia di Londra. La creazione della Loggia Blavatsky diede inizio a un nuovo periodo della storia teosofica in Gran Bretagna relegando la Loggia di Londra a uno status minore (Olcott 1975: 26, 450; Sinnett 1922: 87–88). Inoltre, Blavatsky doveva entrare in un'area che fino a quel momento era esclusivamente all'interno della riserva di Olcott, quella dell'amministrazione. Ora si assumeva la responsabilità di diffondere gli insegnamenti teosofici attraverso istituzioni separate dalla Società Adyar ufficiale (inclusa la Loggia Blavatsky, la successiva Sezione Esoterica e la Sezione Europea) e attraverso la sua nuova rivista Lucifero, fondata nel settembre 1887 con Blavatsky come co-editore con l'autore Mabel Collins (1851-1927).

L'istituzione della “Sezione Esoterica della Società Teosofica” il 9 ottobre 1888, con Blavatsky come Capo Esterno, fu in parte un atto della sua indipendenza dall'amministrazione Adyar. Tutti i suoi insegnamenti e attività erano condotti in segreto, e quindi ricordava la conversione della Società Teosofica a una società segreta nel 1878. In questo caso, tuttavia, era un'organizzazione separata sotto un leader separato. Successivamente ribattezzata Scuola Orientale di Teosofia un anno dopo, e più tardi ancora Scuola Esoterica di Teosofia, l'attuale Scuola Esoterica mantiene lo stesso status nei confronti della Società Teosofica.

Un'altra organizzazione fu organizzata quasi un anno prima della morte di Blavatsky nel 1891, quando divenne il capo della sezione europea. Questa azione è stata esaminata durante l'Assemblea Generale Straordinaria del British Section Council. È stato proposto che le "Logge continentali e membri non attaccati ... si pongano direttamente sotto la sua autorità" e che la Sezione britannica si unisca a questa proposta "che i poteri costituzionali, attualmente esercitati dal colonnello HS Olcott in Europa, siano trasferiti a HPB e il suo consiglio consultivo, già nominati per esercitare parte di tali funzioni nel Regno Unito ”(Old and Keightley 1890: 429). Blavatsky ha accettato la sua nomina a Presidente della Società in Europa, il motivo dichiarato è la maggiore familiarità degli ufficiali di filiale con Blavatsky piuttosto che con gli ufficiali dell'amministrazione centrale indiana. I rami europei che si unirono a questo accordo includevano la Loggia di Londra e tutte le Logge della Sezione britannica, la Loggia Hermès (Parigi), la Società teosofica svedese (Stoccolma), la Società Altruiste, Nantes, la Società teosofica di Corfù, la Società teosofica spagnola Society (Madrid) e il gruppo di Odessa. Olcott aderì a questa decisione inviando un ordine, datato 8 luglio 1890, che affermava la Società Teosofica in Europa. Parte di questo ordine riconosceva alla sezione europea una completa autonomia nella stessa misura della sezione americana (Olcott 1890: 520).

Nonostante la sua nuova autorità amministrativa negli ultimi anni, il suo principale contributo alla Società fu come antenata degli insegnamenti teosofici. Con la sua scomparsa, l'8 maggio 1891, si concluse un capitolo della storia della Società Teosofica. I leader riconosciuti dopo la morte di Blavatsky con collegamenti diretti al suo insegnamento furono William Q. Judge (1851–1896), la voce teosofica dominante in America, e Annie Wood Besant (1847–1933), una recente recluta che sarebbe diventata la sua portavoce dominante e voce rappresentativa per la Adyar Society.

Judge [Immagine a destra] nacque a Dublino nel 1851, emigrò in America nel 1864, divenne avvocato, nel 1875 faceva parte del gruppo di sedici che partecipò alla fondazione della Società Teosofica. Anni dopo, è stato considerato, insieme a Blavatsky e Olcott, uno dei tre principali Fondatori, specialmente da quelli nei circoli americani (Judge 2009: xix – xxii). Ciò che distingueva il giudice da quei tredici "formatori" della Società era la sua tenacia e lealtà alla causa teosofica, la difesa della Teosofia, l'organizzazione della Società Teosofica in America e le capacità di leadership.

In qualità di membro fondatore della Società Teosofica, Judge è stato il Consigliere della Società all'inizio. Quando Olcott e Blavatsky partirono per l'India nel 1878, tuttavia, la Teosofia in America era moribonda e si stava contraendo. Il presidente facente funzione, Abner Doubleday, ricevette istruzioni da Olcott di mantenere le attività al minimo finché lo sviluppo di un motivo spirituale e gli obiettivi della Società non fossero stati espressi ritualmente. Questa inattività terminò nel 1884 quando Judge divenne il Segretario Generale della Società Teosofica Americana e Doubleday rimase ancora presidente. Da questo punto in poi, il giudice iniziò ad assumere un ruolo più attivo negli affari della Società. Nonostante la sua crescente influenza e potere, si trovò presto di fronte a un rivale nella persona di Elliott Coues (1842–1899), un ornitologo e naturalista di fama che si unì alla Società nel 1884 e che divenne un attore importante per alcuni anni. Ha formato il ramo gnostico della società teosofica a Washington, DC e ha servito come presidente dell'American Board of Control, un nuovo organo destinato a eseguire il lavoro dei rami americani. Era una delle principali preoccupazioni del giudice, tuttavia, che spesso si lamentava dell'animosità percepita di Coues verso il giudice. La rivalità tra i due fu aggravata dagli attacchi di Coues contro Blavatsky (Judge 2010d: 150–51), che portarono alla sua espulsione dalla Società nel 1889, consentendo così al giudice di assumere un ruolo ancora maggiore nella teosofia americana.

Sebbene la leadership di Judge fosse molto apprezzata, sorsero problemi riguardanti la direzione della Società Teosofica e la conseguente rivalità di un altro gruppo esoterico noto come HB di L. (Fratellanza Ermetica di Luxor). Il problema era se la Società Teosofica doveva operare più come un'organizzazione teorica (basata sullo studio e sulle attività intellettuali) o come un'organizzazione più pratica sostenendo tecniche di addestramento occulto per acquisire abilità associate agli "adepti" come descritto da Blavatsky. Era ovvio che molti membri preferivano quest'ultimo quando si scoprì che una percentuale considerevole, inclusa la maggioranza dell'American Board of Control, l'organo dirigente della Società Teosofica nel 1885 e nel 1886, erano anche membri dell'HB di L. Questo La sfida che HB di L. ha posto per la Società Teosofica, specialmente in America, potrebbe essere stata la ragione principale per cui Blavatsky ha fondato la Sezione Esoterica. Era per contrastare l '"occultismo pratico" dell'HB di L. (Godwin, Chanel e Deveney 1995: 6-7; Bowen e Johnson 2016: 197).

Nonostante questi problemi, la Società Teosofica si espanse in America. Oltre al suo successo, Judge continuò ad accettare l'idea che la Società Teosofica Ariana di New York fosse la vera Società Genitrice e non la Società Teosofica di Adyar. In risposta a una domanda su "La società teosofica dei genitoriy ", il giudice ha risposto che se" esiste una qualsiasi 'Società Genitrice', allora è la Āryan, perché i suoi membri fondatori sono gli unici rimasti qui del primo Ramo mai formato, mentre Mme. Blavatsky e

Il colonnello Olcott sono i fondatori di questo ramo che è diventato l'ariano dopo la loro partenza. " ("Attività teosofiche" 1886: 30). Questa affermazione avrebbe assunto un significato a causa degli eventi del 1895, quando la Sezione americana dichiarò la sua autonomia da Adyar. La causa di questa separazione è incentrata su Judge e un membro recente e sempre più influente della Società Teosofica, Annie Besant. [Immagine a destra] Besant si unì alla Società solo nel maggio 1889, ma i suoi talenti di dibattito e il suo attivismo la resero un'efficace portavoce e voce rappresentativa della Società Teosofica.

Dopo la morte di Blavatsky nel 1891, Besant, che ora era il presidente della Blavatsky Lodge di Londra, succedette a Blavatsky come Capo Esterno della Scuola Orientale di Teosofia (il nuovo nome per la Sezione Esoterica). Besant condivideva quell'ufficio con WQ Judge, che era anche il presidente della Aryan Theosophical Society (New York), il segretario generale della sezione americana e il vicepresidente della Theosophical Society. Come co-capo esterno del giudice EST rappresentava l'America, mentre Besant era il capo esterno per il resto del mondo, un accordo che non sarebbe durato a lungo.

Una serie di eventi verificatisi nel 1893-1895, popolarmente conosciuti come "Judge Case", si basavano sull'affermazione del giudice di trasmettere messaggi autentici dai Mahatma a vari membri, comprese le sue motivazioni per farlo "(Forray 2016: 14). Il sospetto che circondava l'affermazione del giudice di comunicare i messaggi portò a un'indagine interna da parte di un comitato giudiziario nel 1893 e nel 1894. Nessuna sentenza venne emessa poiché l'indagine era fuori dalla sua giurisdizione. Tuttavia, la signora Besant propose una risoluzione al congresso della Società del dicembre 1894 ad Adyar secondo cui il giudice si dimette dalla sua vicepresidenza della Società Teosofica. Piuttosto che sottomettersi a questo verdetto, il giudice e la sezione americana votarono per dichiarare l'autonomia dalla società di Adyar durante la convenzione della sezione americana nell'aprile 1895. L'organizzazione di recente costituzione, "The Theosophical Society in America", nominò presidente del giudice a vita (Santucci 2005b : 1119).

Dopo la morte di Judge nel 1896, Ernest T. Hargrove (1870–1939) divenne il nuovo presidente della Società Teosofica in America, ma il vero potere fu devoluto al (sconosciuto) Capo Esterno della Scuola Orientale di Teosofia associato a questa organizzazione. L'identità del Capo Esterno fu presto rivelata essere Katherine Tingley (1847-1929), che poi sostituì Hargrove come presidente nel 1897. A seguito di un tentativo fallito di riprendere il potere durante la convenzione del 1898, Hargrove formò il suo gruppo, proclamandolo il vero teosofico Società in America. Il suo quartier generale rimase a New York City, ma il suo nome fu ufficialmente cambiato in “Theosophical Society” nel 1908 (Greenwalt 1978: 14-19, 37–40).

Nel frattempo, Annie Besant divenne sempre più coinvolta nelle attività del popolare docente, scrittore occulto e investigatore psichico, Charles Webster Leadbeater (1854-1934) dagli anni '1890 dell'Ottocento fino alla sua presidenza (1907-1933). Sebbene non fosse lei stessa una sensitiva, fu a causa della sua influenza che i suoi interessi si spostarono dalla religione ai fenomeni occulti in questo momento. Nel 1895 fu avviato uno sforzo di collaborazione per indagare su una serie di fenomeni sovra-fisici, tra cui la reincarnazione e il piano astrale. I risultati di queste indagini congiunte sono stati una serie di libri co-autori tra cui Forme di pensiero, Chimica occulta, Discorsi sulla via dell'occultismo, e Le vite di Alcyone. Il loro interesse si estese anche allo sviluppo di un'interpretazione teosofica del cristianesimo già nel 1898, che portò alla pubblicazione di Leadbeater's Il credo cristiano nel 1899 e Besant's Cristianesimo esoterico nel 1901. Questa collaborazione fu temporaneamente interrotta a causa delle accuse di condotta immorale mosse contro Leadbeater nel 1906, che portarono alle sue dimissioni dalla Società Teosofica il 17 maggio (1906) (Ransom 1938: 360). Quando fu reintegrato nel dicembre 1908, Olcott fu sostituito da Besant come presidente il 28 giugno 1907. Nell'agosto dello stesso anno lei e Leadbeater stavano di nuovo conducendo indagini occulte (Ransom 1938: 373, 377–78). Queste indagini includevano affermazioni di scoperte sulle vite passate di individui, intuizioni dirette del piano astrale, osservazioni chiaroveggenti riguardanti elementi chimici e forme pensiero.

Leadbeater aveva introdotto altri elementi che avevano poca o nessuna connessione con la Teosofia Blavatskyan, inclusa la scoperta del veicolo fisico per il futuro "Insegnante del mondo", l'introduzione di una "Madre del mondo" e l'inclusione di un elemento pro-clericale e rituale sotto le spoglie della Chiesa cattolica liberale. Questa divisione tra la Teosofia di Leadbeater e Besant con quella di Blavatsky potrebbe essere definita "Teosofia di seconda generazione" o come originariamente identificata, "Neo-Teosofia".

La scoperta più significativa di Leadbeater avvenne nel 1909 quando un giovane ragazzo bramino, Jiddu Krishnamurti (1896–1986), fu identificato come il futuro veicolo del Maestro del mondo, identificato anche come Signore Maitreya e il Cristo. Sebbene parlare di un Maestro di saggezza che appare tra l'umanità risalga a Blavatsky, l'imminenza della sua apparizione era nuova (introdotta da Besant intorno alla fine del secolo) così come l'identificazione di Maitreya e il Cristo, che fu apparentemente suggerita da Leadbeater in giro. 1901. Entro la fine del 1908 Besant era abbastanza esplicito riguardo a un "Maestro e Guida" che avrebbe camminato ancora una volta tra gli umani. L'aspettativa è venuta meno, tuttavia, quando Krishnamurti ha rifiutato il suo ruolo e sciolto l'Ordine della Stella, l'organizzazione che ha avanzato queste affermazioni, dichiarando nel 1929 che "La verità è una terra senza sentieri" e voltando le spalle alla Teosofia e alla sua leadership .

Un insegnamento parallelo introdotto nella dottrina neo-teosofica coinvolgeva la nozione di "Madre del mondo", la cui futura apparizione sarebbe stata resa possibile tramite il veicolo Srimati Rukmini Arundale (1904-1986), la moglie di George Arundale (1878-1945), il presidente della Società Teosofica che succedette a Besant come presidente dopo la sua morte nel 1934. Sebbene l'unico libro dedicato all'argomento, Leadbeater's La madre del mondo come simbolo e fatto, è stato pubblicato nel 1928, l'idea del femminile associato o identificato con il divino era già ben nota nella persona di Maria, la Madre di Gesù, e il bodhisattva buddista Guan Yin. La signora Arundale ha concepito la Madre del mondo come l'equivalente della "Madre del mondo" indiana Jagadamba. A differenza di Krishnamurti, tuttavia, Rukmini Devi non ha mai assunto il ruolo di Madre del Mondo, quindi il movimento non ha mai guadagnato la popolarità come quella di Insegnante del Mondo.

I teosofi che erano contrari agli insegnamenti neo-teosofici consideravano l'alleanza con la Chiesa cattolica liberale come una grave violazione degli insegnamenti teosofici dei Mahatma e di Blavatsky. Era forse l'elemento più oneroso degli insegnamenti neo-teosofici a causa dell'inclusione di ciò che molti consideravano elementi in conflitto nei veri insegnamenti teosofici, inclusi gli elementi clericali e rituali (sacramentali) della Chiesa e l'insegnamento della successione apostolica. L'inclusione della Chiesa cattolica liberale è stata introdotta sotto la guida di Besant, il suo ruolo ha assunto importanza intorno al 1917. Durante gli anni '1920, sono stati fatti tentativi per combinare gli insegnamenti del World Teacher con il rituale della Chiesa cattolica liberale, inclusa la selezione di dodici “Apostoli” del veicolo. Dal 1929 in poi, in seguito all'abbandono del suo ruolo da parte di Krishnamurti, la posizione della Chiesa fu notevolmente indebolita, sebbene continui a funzionare, anche se in modo approssimativo, come alleata della Società Teosofica.

Oltre alle sue escursioni nelle indagini occulte, Besant si è anche immersa nel servizio in India promuovendo una serie di cambiamenti e riforme, come incoraggiare e migliorare le relazioni inter-caste e interrazziali, difendere la causa degli "emarginati" e degli "intoccabili" e incoraggiare le donne indiane a impegnarsi nel pubblico dominio. Queste azioni alla fine portarono al suo coinvolgimento nella lotta per il "governo domestico" indiano. Una volta impegnata in queste attività riformiste, nel 1916 fondò la Home Rule League (Nethercot 1963: 219–20, 239–53; Taylor 1992: 304–10), imitando il movimento Irish Home Rule. Come sbocco per le sue opinioni, ha acquistato un giornale vecchio e affermato, il Madras standard, nel 1914 e lo ha convertito in Nuova India, che era "incarnare l'ideale dell'autogoverno per l'India lungo le linee coloniali ..." Il suo attivismo la identificò presto come la figura politica preminente in India tra il 1915 e il 1919. Sebbene popolare, fu sostituita da Mohandas Gandhi (1869-1948) nel 1920, principalmente a causa della maggiore attrattiva dei suoi metodi e obiettivi per la popolazione indiana. Besant, tuttavia, continuò a partecipare all'autogoverno indiano per tutti gli anni '1920 e sostenne il rapporto Nehru (dal nome Motilal Nehru [1861-1931]) del 1928, che sosteneva lo status di dominio per l'India. Questa posizione, tuttavia, era in contrasto con il figlio di Motilal, Jawaharlal (1889-1964), che difendeva la completa indipendenza.

La morte di Besant nel 1933 pose effettivamente fine al coinvolgimento teosofico nella politica. L'anno successivo le successe George Arundale (1934-1945), che si concentrò maggiormente sugli affari interni della Società piuttosto che sul lavoro esterno enfatizzato da Olcott (la rinascita buddista in Sri Lanka e l'unità buddista) e la difesa del sé indiano di Besant -governance. Durante il suo mandato, sua moglie, Srimati Rukmini Devi (1984-1986), fu responsabile della fondazione dell'Accademia Internazionale delle Arti, culturalmente significativa. Più tardi noto come Kalakshetra (kalā-kṣetra), "Il Campo o luogo sacro delle arti", e istituita come Fondazione nel 1993, quest'ultima aveva, tra i suoi cinque oggetti ("The Kalakshetra Foundation Act, 1993" 1994: Capitolo 3) il rilancio e lo sviluppo dell'antica cultura di India.

Dopo il mandato di Arundales arrivarono cinque successori. C. Jinarājadāsa (1875–1953; presidente dal 1945 al 1953), Nilakanta Sri Ram (1889–1973; presidente dal 1953 al 1973), John S. Coats (1906–1979; presidente dal 1974–1979); Radha Burnier (1923-2013; presidente 1980-2013) e l'attuale leader Tim Boyd (1953-), che diventa presidente nel 2014.

Dottrine / CREDENZE

I tre oggetti della Società, concepiti nella loro forma attuale nel 1896, sono considerati obbligatori per i candidati. Questi oggetti sono:

Per formare un nucleo della Fratellanza Universale dell'Umanità, senza distinzione di razza, credo, sesso, casta o colore.

Incoraggiare lo studio comparativo di religione, filosofia e scienza.

Per indagare sulle leggi inspiegabili della natura e sui poteri latenti nell'umanità.

Il primo oggetto rivela come i teosofi dovrebbero vedere il cosmo e l'umanità e implicitamente come agire in conformità con questo oggetto. Il secondo oggetto incoraggia l'indagine delle tre principali divisioni della conoscenza in cui è possibile scoprire la Verità. Il terzo oggetto enfatizza i mezzi, attraverso lo studio o la pratica, attraverso i quali è possibile scoprire le forze micro o macrocosmiche sconosciute.

Sin dal suo inizio, la Società Teosofica si è dedicata a scoprire la fonte intrinseca del cosmo e dell'umanità, cioè l'universo funzionante e manifestato. Si presume che l'universo conosciuto e manifestato riveli, almeno in parte, la sua Fonte sconosciuta, poiché l'universo manifestato non è che un'emanazione dell'Ignoto e che la presenza della Fonte nell'universo evoluto sia spiegata al meglio attraverso gli insegnamenti del panenteismo e il panteismo. Tale conoscenza era una volta conosciuta nella sua interezza in ogni paese civilizzato, e fu preservata e diffusa nel corso dei secoli da adepti spiritualmente avanzati. Sebbene gli insegnamenti completi siano conosciuti solo parzialmente oggi, sono parzialmente conservati nei testi antichi e sacri delle religioni, filosofie e scienze tradizionali.

I contenuti della moderna Teosofia comprendono il corpus completo degli scritti di HP Blavatsky, in particolare la sua opera principale, La Dottrina Segreta. I suoi scritti e insegnamenti sono presumibilmente basati sulle antiche fonti religiose, filosofiche e scientifiche contenenti elementi della Divina Saggezza e gli insegnamenti dei suoi Maestri, che furono anche pubblicizzati e organizzati nel Sinnett's Buddismo esoterico. La maggior parte dei teosofi ora accetta Blavatsky come la principale fonte di insegnamenti teosofici.

Tuttavia, non è sempre stato così. Dopo la morte di Blavatsky e l'ascesa di Annie Besant e del suo collega, Charles Webster Leadbeater, furono introdotti nuovi insegnamenti e pratiche che sostituirono il corpus di Blavatsky per molti anni nella prima parte del ventesimo secolo. Questo periodo, noto come Neo-Teosofia o Teosofia di seconda generazione, perse gran parte della sua popolarità in seguito al disconoscimento di Krishnamurti del suo ruolo di Insegnante del mondo finale e alla morte di Besant e Leadbeater rispettivamente nel 1933 e 1934. Sebbene il loro ruolo sia ridotto, i loro numerosi contributi sono ancora attraenti per alcuni teosofi. Ciò è in linea con la politica ufficiale che consente ai membri di determinare, senza restrizioni, chi credono sia più adatto per la comprensione degli insegnamenti teosofici. Non esiste un dogma ufficiale condonato dalla Società Teosofica e nessuna autorità che lo determini. Ciò è confermato dalla risoluzione approvata nel 1924 dal Consiglio Generale della Società Teosofica.

RITUALI / PRATICHE

L'enfasi sul primo oggetto della Società Teosofica, la Fratellanza dell'Umanità, sottolinea l'ideale che tutti devono emulare. Come riassunto da WQ Judge (2010c: 77), Brotherhood è una pratica, non semplicemente una credenza, volta a rimuovere quelle condizioni che innalzano barriere e creano dissenso a causa di razza, credo o colore; cercare la verità, dovunque sia è rilevabile nel mondo; e aspirare a quegli ideali rivelati dalla Verità. Più direttamente, bisogna evitare di commettere danni di qualsiasi tipo ai propri simili e onorare "l'assoluta uguaglianza dei diritti umani" (Giudice 2010b: 70). In altre parole, la regola d'oro viene adottata perché è percepita come una verità abbracciata in tutte le religioni tradizionali.

Inoltre, le azioni hanno conseguenze; così la Teosofia accetta anche l'insegnamento del Karma dell'Asia meridionale, che insegna, secondo la comprensione teosofica del termine, che ad ogni azione, buona o cattiva, viene assegnata una ricompensa o una punizione. Come afferma il giudice, "Il risultato di un atto è certo quanto l'atto" ((Giudice 2010b: 71).

Le azioni creano l'individuo e il destino umano è definito dalle azioni commesse. Tuttavia, nessun destino può essere raggiunto durante la propria vita; bisogna progredire nel corso di molte vite. Pertanto, la necessità di nascite multiple per continuare il proprio sviluppo fino a quando non è completato. Questo è l'insegnamento della reincarnazione, che gioca un ruolo fondamentale nella pratica teosofica (Giudice 2010b: 71–72).

Per quanto riguarda l'attuale lavoro istituzionale della Società, predominano le attività educative e assistenziali. La Olcott Educational Society, che controlla la Olcott Memorial School e la Olcott Memorial High School, è stata fondata da Henry Olcott nel 1894 per promuovere l'istruzione dei bambini svantaggiati a Chennai. L'anno successivo Olcott creò una rete di scuole per emarginati o Panchamas, cioè la "quinta classe".

L'Ordine Teosofico di Servizio, fondato dalla Sig.ra Besant nel 1908, è un programma attivo composto da membri che desiderano “organizzarsi per varie linee di servizio, per promuovere attivamente il primo oggetto della Società.

Il Centro di assistenza sociale si prende cura dei bambini di madri lavoratrici nelle vicinanze della sede. Altri programmi includono il Centro di formazione professionale per le donne; e il Besant Scout Camping Center. L'attività principale della Società Teosofica, tuttavia, è la diffusione degli insegnamenti teosofici, non solo quelli di Blavatsky ma anche quelli che la Società ritiene appropriati.

ORGANIZZAZIONE / LEADERSHIP 

Henry Steel Olcott ha assunto il ruolo di presidente dall'inizio nel 1875 fino alla sua morte nel 1907. Insieme a Blavatsky, hanno portato avanti la causa della Teosofia attraverso numerosi tour e conferenze in India, Asia ed Europa. Per Olcott, tuttavia, le sue attività erano concentrate sull'organizzazione, l'amministrazione, la storia e la promozione della Società Teosofica. In quanto ammiratore e convertito al buddismo, Olcott era anche favorevole a difenderne la causa. A differenza di Olcott, tuttavia, gli interessi e le attività di Blavatsky erano più focalizzati sull'illuminare e definire la Teosofia come un insieme di insegnamenti; non era interessata alla Società Teosofica come organizzazione, né si concentrava sul progresso del Buddismo.

Annie Besant, il secondo presidente, in qualche modo ha coinvolto il lavoro di entrambi i fondatori. Ha scritto ampiamente su una vasta gamma di argomenti teosofici ed è stata profondamente coinvolta nelle sfide (amministrative, politiche, propagative e rivelatrici) della Società. Come Olcott, ha applicato i principi teosofici a una serie di cause attiviste dopo la sua assunzione alla presidenza. Per molti aspetti, era la leader più talentuosa e carismatica della Società che, tuttavia, non era contraria alle controversie sia all'interno che all'esterno della Società. La sua difesa di Leadbeater nonostante l'accusa di pederastia, il suo avanzamento di Krishnamurti come veicolo del World Teacher e la sua diminuzione dello status di Blavatsky non l'aiutarono a stare con molti all'interno della Società. Inoltre, Besant deve condividere alcune colpe che hanno portato alla separazione della Sezione americana da Adyar nel 1895.

I presidenti successivi divennero più amministratori che innovatori, il risultato che portò la Società Teosofica ad assumere un ruolo più benevolo sulla scena mondiale concentrandosi sul lavoro riconosciuto della Società, lo studio dell'antica saggezza come si riflette in varie filosofie e religioni .

La leadership della Società Teosofica comprende il presidente Tim Boyd, il vicepresidente Dr. Deepa Padhi, la segretaria Marja Artamaa e la tesoriera Nancy Secrest. La sede resta ad Adyar, Chennai, India. Il numero di membri non è mai stato elevato, con una media compresa tra 25,000 e 30,000 membri. Nel 2016 i membri erano 25,533. Ci sono ventisei società e sezioni nazionali, tredici associazioni regionali e tredici agenzie presidenziali. Il numero di Logge nel mondo è 898.

La più grande sezione nazionale è l'India, che ha 11,323 membri e 408 logge, seguita dagli Stati Uniti con 3,292 membri, 38 logge e 47 centri. Nessun'altra Sezione Nazionale supera i 1,000 membri, ma le Sezioni italiana e inglese hanno oltre 900 membri. L'Italia ha 934 membri, ventinove logge e venti centri; L'Inghilterra ha 908 membri e trentacinque logge (Rapporto annuale della Società Teosofica 2017).

Per quanto riguarda la composizione strutturale della Società, le Sezioni Nazionali sono composte da almeno sette logge con un minimo di settanta membri. Se il numero di logge all'interno di una Sezione Nazionale scende al di sotto di cinque logge, quella Sezione perderà il suo status. Le sezioni hanno il potere di eleggere i segretari generali, che sono quindi automaticamente autorizzati a far parte del Consiglio generale.

Le associazioni regionali sono entità più piccole. Se un paese o territorio ha fino a cinque logge, ad esempio, quel paese può essere "nominato" come associazione regionale. Esempi di tali entità sono il Canada (cinque logge e quattro centri) e l'Ucraina (cinque logge e tre centri).

Un'agenzia presidenziale ha come capo un rappresentante presidenziale nominato dal presidente della Società Teosofica. Questo Rappresentante conduce affari e amministrazione sotto le istruzioni del Presidente. Il Rappresentante Presidenziale non è membro del Consiglio Organizzatore (Artemaa e Kerschner 2018. Comunicazione privata del 17 agosto).

Problematiche / sfide

Le controversie hanno circondato la Società Teosofica sin dal suo inizio, alcune delle quali erano associate alle affermazioni di Blavatsky riguardo ai Mahatma. Queste controversie possono avere principalmente un impatto interno o esterno. In genere, quelli interni sono più prevedibili e talvolta previsti nella maggior parte delle organizzazioni. Il numero di questioni interne è troppo numeroso per essere dettagliato qui, ma generalmente riflettono le preoccupazioni che circondano il primo oggetto della Società: la Fratellanza. In questa sezione verranno articolate solo quelle controversie che hanno avuto un impatto sulla più ampia comunità esoterica, e queste riflettono necessariamente HP Blavatsky. In particolare, queste includono le accuse di essere una spia russa, di aver plagiato passaggi del suo primo libro importante, Isis Unveiled, e le successive pubblicazioni, e di essere stata responsabile della scrittura delle lettere del Mahatma e di essere stata infatti la creatrice delle personalità mahatmiche, soprattutto i suoi presunti insegnanti, Koot Hoomi e Morya.

Per quanto riguarda l'accusa di essere una spia russa, Blavatsky fu continuamente accusata di esserlo da quando divenne cittadina americana l'8 luglio 1878. Il sospetto ebbe origine nel governo britannico, preoccupato per le sue vere intenzioni di emigrare in India. L'accusa è stata rinnovata nel Rapporto Hodgson, che ha anche fornito una ragione per la sua decisione di diventare una spia: "promuovere e fomentare il più ampiamente possibile tra i nativi una disaffezione verso il dominio britannico". Hodgson ha anche ipotizzato nel suo rapporto che fosse venuta negli Stati Uniti nel 1873 per ottenere la cittadinanza statunitense a causa della protezione offerta contro la sorveglianza del governo. Sebbene non si sia mai dimostrata una spia, ci sono prove che suggeriscono che abbia offerto i suoi servizi come spia alla fine del 1872 in una lettera, scoperta nel 1998, scritta alla "Terza Sezione" russa, la polizia segreta personale dello zar russo. Se la lettera è autentica e non c'è motivo di suggerire il contrario, se non altro dimostra l'intenzione.

Una seconda questione riguarda la questione del plagio. Blavatsky ha effettivamente plagiato le sue fonti in Isis Unveiled? L'unica persona che dedicò molto tempo a questo numero fu William Emmette Coleman (1843–1909), che sembrava intraprendere una carriera attaccando i mezzi e le motivazioni di Blavatsky nelle riviste spiritualiste Religio-Philosophical Journal e Summerland. Tuttavia, l'unico articolo che ha avuto il maggiore impatto è apparso in A Modern Priestess of Isis di Solovyoff. Nel suo articolo “The Sources of Madame Blavatsky's Writings” (Appendice C del libro), Coleman ha esaminato principalmente le fonti in Isis Unveiled, meno che The Secret Doctrine, The Voice of the Silence e The Theosophical Glossary. Era sua affermazione che Blavatsky si basasse su circa 100 libri e periodici pubblicati principalmente nel diciannovesimo secolo.

Questa accusa si è dimostrata dannosa per la reputazione sia di Blavatsky che della Società. I teosofi rimasero in gran parte sulla difensiva di Blavatsky. Olcott sosteneva di aver composto Iside dalla Luce Astrale (quel piano sopra il fisico che registra tutti gli eventi su entrambi i piani astrale e fisico) dai suoi "sensi dell'anima, dai suoi Maestri".

Nonostante questa e le successive difese, il plagio è rimasto una macchia sulla reputazione di Blavatsky. Recentemente, tuttavia, una tesi di laurea di Jake Winchester ha studiato l'uso da parte di Blavatsky delle opere di Samuel Fales Dunlap Vestiges of the Spirit-History of Man, Sod: the Mysteries of Adoni e Sod: the Son of the Man. La sua conclusione ha confermato il plagio di Blavatsky, ma il tipo di plagio è più correlato al plagio alla fonte, prendendo le fonti da opere come questi tre titoli citati sopra piuttosto che dalla fonte originale. Questa è una pratica che sospetto si verifichi più frequentemente di quanto si possa sospettare, ma non è così grave come affermare come i propri passaggi che derivano altrove.

Una terza controversia riguardava le lettere del Mahatma. Sebbene le lettere siano state ricevute da un certo numero di individui in un arco di tempo che alcuni teosofi sostengono continui fino ai giorni nostri, quelle scritte a Sinnett erano le più importanti per giustificare l'indagine sia all'interno che all'esterno della Società. I sospetti riguardanti l'effettivo compositore delle lettere furono inizialmente sollevati dalle accuse della signora Coulomb, i cui dettagli sono forniti sopra. Il rapporto Hodgson concordava con l'affermazione della signora Coulomb che Blavatsky era l'autore di queste lettere e che gli stessi Mahatma erano pura finzione. Questo Rapporto divenne il punto di vista dominante e accettato dai critici esterni, e alcuni anche all'interno della Società, compreso lo studio delle accuse del 1936 (Who Wrote the Mahatma Letters? Dei fratelli Hare?). Questo è forse uno dei motivi per cui le lettere del Mahatma non sono mai diventate così popolari come ci si potrebbe aspettare, con alcune società indipendenti che le ignorano completamente. Come accennato in precedenza, il dottor Harrison ha dimostrato che è improbabile che Blavatsky abbia scritto a mano le lettere. Questo ovviamente non la esonera, ma mette in dubbio le motivazioni e la metodologia di Hodgson impiegate nel Rapporto Hodgson.

Un ultimo problema è quello che sospetto sia più una preoccupazione costante per i leader teosofici: il calo dei membri della Società. Nel 1997, i membri ufficiali della Società furono 31,667, con la più grande Sezione Nazionale, l'India, che rivendicava 11 membri e gli Stati Uniti, la seconda più grande Sezione, che rivendicava 939. Sei paesi hanno segnalato l'appartenenza a oltre 4,078 e cinque paesi tra 1,000 e 500. Una leggera diminuzione è stata registrata dieci anni dopo, a 1,000, ma nel 29,015 i membri sono scesi precipitosamente a 2015. L'anno successivo e l'ultimo rapporto disponibile dà la cifra come 25,920. Sebbene l'appartenenza indiana sia coerente rimanendo al di sopra di 25,533 membri, c'è stato un calo maggiore negli Stati Uniti (circa un calo del venti percento da 11,000 a 4,078) e in Nuova Zelanda, Inghilterra, Australia e Italia tutti al di sotto di 3,292 membri (annuale Rapporto della Società Teosofica 1,000).

IMMAGINI
Immagine # 1: Helena P. Blavatsky.
Immagine # 2: colonnello. Henry Steel Olcott.
Immagine # 3: Swāmī Dayānanda Sarasvatī.
Immagine # 4: Alfred Percy Sinnett.
Immagine # 5: Richard Hodgson.
Immagine # 5: William Q. Judge.
Immagine # 6: Annie Besant.

RIFERIMENTI

Rapporto annuale della Società Teosofica. 2017. Adyar, Chennai, India: casa editrice teosofica. [Rapporto 2016].

Artemaa, Marja e Janet Kerschner 2018. Comunicazione privata del 17 agosto.

Blavatsky, Helena Petrovna (BCW). 1988  Scritti raccolti HP Blavatsky. Compilato da Boris de Zirkoff. Vol. I: 1874–1978. Wheaton, Ill: The Theosophical Publishing House. Terza edizione. (Prima edizione, 1966; Seconda edizione, 1977).

Blavatsky, Helena P. 1988a. "Alcune domande a" HIRAF "."  BCW I: 101–18.

Blavatsky, Helena P. 1988b. “Da Madame HP Blavatsky ai suoi corrispondenti. Una lettera aperta come pochi sanno scrivere ". BCW I: 126–33.

Blavatsky, Helena P. 1988c. "La Società Teosofica: la sua origine, il piano e lo scopo". BCW I: 375–78.

Blavatsky, Helena P. 1988d. "L'Ârya Samâj."  BCW I: 379–83.

Blavatsky, Helena P. 1982.  Isis Svelata. Due volumi. Los Angeles: The Theosophical Company. Facsimile dell'edizione originale del 1877.

Blavatsky, Helena P. 1974. La Dottrina Segreta. Due volumi. Los Angeles: The Theosophy Company. Pubblicato per la prima volta nel 1888.

Blavatsky, Helena Petrovna. 1967. Vol. II: 1879-1880. Wheaton, III: La casa editrice teosofica.

Blavatsky, Helena P. 1895. “Lettere di HP Blavatsky. II ”(1895). Il sentiero. 9: 297-302.

Blavatsky, Helena P. nd Alcune lettere inedite di Helena Petrovna Blavatsky. Introduzione e commento di Eugene Rollin Corson. Londra: Rider & Co. Accesso da https://theosophists.org/library/books/work-of-ruler-and-teacher/ on
2 settembre 2018.

Bowen, Patrick D. e K. Paul Johnson, a cura di. 2016. Lettere al saggio: corrispondenza selezionata di Thomas Moore Johnson. Volume uno: gli esoteristi. Forest Grove, Oregon: Typhon Press.

Demarest, Marc. 2011. "A School for Sorcery: New Light on the First Theosophical Society." Storia teosofica. 15: 15-32.

Deveney, John Patrick. 1997. Proiezione astrale o liberazione del doppio e il lavoro della prima società teosofica. Fullerton, CA: Storia teosofica [Documenti occasionali di storia teosofica, vol. VI].

"Primo rapporto del Comitato della Società per la ricerca psichica nominato per indagare le prove di fenomeni meravigliosi offerti da alcuni membri della Società Teosofica" (Privato e Riservato). Dicembre 1884.

Forray, Brett Alexsnder. 2016. Emissari in difficoltà: come i successori di HP Blavatsky trasformarono la Società Teosofica dal 1891 al 1896  Turlock, CA: Alessandria Ovest.

Godwin, Joscelyn, Christian Chanel e John P. Deveney. 1995. La confraternita ermetica di Luxor: documenti iniziatici e storici di un ordine di occultismo pratico. York Beach, Maine: Samuel Weiser, Inc.

Gomes, Michael. 2001. “Teosofia in AP Sinnett's Pioniere. " Storia teosofica 8: 155-58.

Gomes, Michael. 1987. L'alba del movimento teosofico. Wheaton, Ill .: The Theosophical Publishing House.

Greenwalt, Emmett A. 1978. California Utopia: Point Loma: 1897-1942. Seconda edizione rivista. San Diego, California: pubblicazioni Point Loma. Prima edizione pubblicata nel 1955.

Harrison, Vernon. 1997. HP Blavatsky e l'SPR: un esame del rapporto Hodgson del 1885. Pasadena, California: Theosophical University Press.

Harrison, Vernon. 1986. "J'ACCUSE: An Examination of The Hodgson Report of 1885."  Giornale della società per la ricerca psichica. 53: 286-310.

Hodgson, Richard. 1885. "Resoconto di indagini personali in India e discussione sull'autore delle lettere" Koot Hoomi ". Pagine 207–317. Questo fa parte del Rapporto SPR o “Rapporto del Comitato nominato per indagare sui fenomeni connessi con la Società Teosofica”, 201–400. Atti delle assemblee generali di maggio e giugno 1885 [Society for Psychical Research].

L'Anno Teosofico Internazionale: 1937 (ITYBa.). 1937. Adyar, Madras: The Theosophical Publishing House, 1937 (prima impressione: dicembre 1936).

Johnson, K. Paul. 1995. Iniziati di maestri teosofici. Albany: State University di New York Press.

Giudice, William Quan. 2010b. "Teosofia come guida nella vita". Echi d'Oriente. Vol.  III. Pasadena, California: Theosophical University Press: 69-72.

Giudice, William Quan. 2010c. "The Theosophical Society: Information for Inquirers".

Echi d'Oriente. Vol.  III. Pasadena, California: Theosophical University Press: 77-81.

Giudice, William Quan. 2010d. "Rispondi all'attacco a Madame Blavatsky." Echi d'Oriente. Vol.  III: 15-51.

Giudice, William Quan. 2009. “William Quan Judge: His Life and Work. Compilato e modificato da Sven Eek e Boris de Zirkoff.  Echi d'Oriente. Vol. I. Pasadena, California: Theosophical University Press: xvii – lxviii.

"The Kalakshetra Foundation Act, 1993". N. 6 del 1994. 4 gennaio 1994. Accesso da http://theindianlawyer.in/statutesnbareacts/acts/k1.html#_Toc39384798 il 3 settembre 2018.

Loft, Barry. 2018. "Ordine orientale di Sikha e Sat Bhai, Yarker e Blavatsky. TBP in Storia teosofica XIX, n. 3.

Maitland, Edoardo. 1913. Anna Kingsford: il diario e il lavoro delle sue lettere di vita. Volume II. Terza edizione. A cura di Samuel Hopgood Hart. Londra: John M. Watkins.

Le lettere del Mahatma ad AP Sinnett dai Mahatma M. & KH 1998. Trascritto e compilato da AT Barker. Organizzato e curato da Vicente Hao Chin, Jr. Adyar, Chennai, India: The Theosophical Publishing House. [In sequenza cronologica.].

Nethercot, Arthur H. 1963. Le ultime quattro vite di Annie Besant. Soho Square, Londra: Rupert Hart-Davis.

Olcott, Henry Steel. 1975. Old Diary Leaves: La storia della Società Teosofica.  Quarta serie: 1887–1892. Adyar, Madras: The Theosophical Publishing House (© 1910, First Edition; Second Edition, 1931).

Olcott, Henry Steel. 1974a. Old Diary Leaves: La storia della Società Teosofica.  Prima serie: 1874–1878. Adyar, Madras: The Theosophical Publishing House (prima edizione, 1895; © 1941, seconda edizione).

Olcott, Henry Steel. 1974b.  Old Diary Leaves: La storia della Società Teosofica.  Seconda serie: 1878–1883. Adyar, Madras: The Theosophical Publishing House (© 1900, First Edition; Second Edition, 1928; Third Edition, 1954; Fourth Edition, 1974).

Olcott, Henry Steel. 1972. Old Diary Leaves: La storia della Società Teosofica.  Terza serie: 1883–1887. Adyar, Madras: The Theosophical Publishing House (prima edizione, 1904; seconda edizione, 1929).

Olcott, Henry Steel. 1890. "La Società Teosofica in Europa". Lucifero 6: 520.

Vecchio, WR e Archibald Keightley. 1890. “Sezione britannica. Riunione del Consiglio.  Lucifero 6: 429-31.

Protero, Stefano. 1996. The White Buddhist: The Asian Odyssey di Henry Steel Olcott. Bloomington e Indianapolis: Indiana University Press.

Ransom, Josephine, compilatore. 1938. Una breve storia della società teosofica. Adyar: The Theosophical Publishing House.

Santucci, James A. 2016. "Helena Petrovna Blavatsky: attività dal 1878 al 1887".  Storia teosofica 18: 111-35.

Santucci, James A. 2005b. "Società teosofica". Pp. 1114–23 pollici Dizionario della gnosi e dell'esoterismo occidentale, Volume II, a cura di Wouter J. Hanegraaff. Leida e Boston: brillante.

Sinnett, AP 1922.  I primi tempi della teosofia in Europa. Londra: Theosophical Publishing House Ltd.

"Attività teosofiche". 1886.  Il Sentiero I: 30–32).

Inseriti:
11 novembre 2018

 

 

Share